LTOTests

Clearance della Creatinina

Articolo approvato dal Comitato editoriale di labtestsonline.org ed in corso di revisione da parte del Comitato editoriale italiano

In Sintesi

Perché?

Principalmente, per stimare la velocità di filtrazione glomerulare (eGFR), eseguita routinariamente per valutare la funzionalità renale; come ausilio per lo screening, diagnosi e monitoraggio delle malattie renali.

Quando?

In presenza di segni e sintomi riconducibili ad una patologia o a un danno renale; quando si sospetta la presenza di una patologia che compromette la funzionalità renale, come un’ostruzione o un’insufficienza acuta o cronica, o una disfunzione dovuta ad altre cause, come uno scompenso cardiaco congestizio; in pazienti che assumono farmaci potenzialmente tossici per i reni; in pazienti con patologie croniche, quali diabete ed ipertensione, che predispongono al rischio di sviluppare malattie renali.

Il campione

Un campione di sangue venoso prelevato da un braccio e un campione di urina raccolta nell’arco di 24 ore.

La preparazione

Può essere richiesto di astenersi dal mangiare carne cotta nelle 24 ore precedenti al test poiché può aumentare la concentrazione di creatinina.

Inoltre, è opportuno informare il medico in merito all'assunzione di farmaci o integratori, poiché alcuni di essi possono interferire con i livelli di creatinina. Potrebbe essere necessario interrompere l'assunzione dei farmaci per un certo periodo di tempo prima di eseguire il test.

L'Esame

La creatinina è un prodotto di scarto dei muscoli proveniente dal metabolismo di una molecola chiamata creatina. La creatina partecipa alle reazioni metaboliche che producono l’energia necessaria per la contrazione muscolare. La quantità di creatinina prodotta dipende dalla massa muscolare dell’individuo e viene prodotta dall’organismo in modo relativamente costante. La clearance della creatinina misura le concentrazioni di creatinina sia nel sangue che nel campione di urina raccolta nelle 24 ore, per calcolare la concentrazione di creatinina che passa dal sangue all’urina e fornire una stima della funzionalità renale e della velocità di filtrazione glomerulare.

Quasi tutta la creatinina è escreta dai reni, perciò la concentrazione nel sangue è di solito un buon indicatore della funzionalità renale. La compromissione della funzionalità renale determina una ridotta escrezione della creatinina, con conseguente aumento dei suoi livelli nel sangue.

I reni sono una coppia di organi con la caratteristica forma a fagiolo, localizzati nella parte inferiore della gabbia toracica al lato sinistro e destro della schiena. Sono composti da circa un milione di nefroni, le unità funzionali in cui avviene la filtrazione del sangue. In ogni nefrone il sangue viene continuamente filtrato attraverso un gruppo di vasi sanguigni che formano una matassa, chiamata glomerulo. Questa struttura permette il passaggio di acqua e piccole molecole, mentre trattiene le cellule del sangue, le proteine come l'albumina e le molecole più grandi. Ad ogni glomerulo sono attaccati dei tubi (tubuli), che raccolgono i liquidi e le molecole che passano attraverso il glomerulo e riassorbono ciò che può essere riutilizzato dall'organismo. I prodotti di scarto rimanenti sono eliminati sotto forma di urina.

La concentrazione di creatinina rimossa dal sangue dipende sia dalla capacità filtrante dei glomeruli che dalla velocità con cui il sangue giunge ai reni. Il calcolo della clearance della creatinina contribuisce a valutare questi parametri comparando le concentrazioni di creatinina nel sangue e nell'urina, per ottenere una stima calcolata della velocità di filtrazione glomerulare, nota come eGFR.

La clearance della creatinina viene calcolata moltiplicando la concentrazione di creatinina nell’urina (creatininuria) per il volume di urina prodotta nell’arco della giornata (diuresi delle 24 ore) e dividendo per la concentrazione di creatinina nel sangue (creatininemia). Il valore finale viene espresso in millilitri di sangue al minuto (mL/min). Dal momento che la concentrazione di creatinina prodotta dipende dalla massa muscolare, alcuni calcoli utilizzano un fattore di correzione che tiene conto della superficie corporea. Solitamente, la misura della creatinina viene riportata come mL/min per 1,73 m2.

Come e Perchè

Quali informazioni è possibile ottenere?

La clearance della creatinina viene utilizzata come supporto nel valutare la velocità e l’efficienza della filtrazione renale. Può essere utilizzata per la diagnosi, lo screening ed il monitoraggio delle malattie renali:

Diagnosi

Il test della clearance della creatinina può essere prescritto come supporto alla diagnosi delle patologie renali, in presenza di sintomi correlati. Alcuni esempi di sintomi includono cambiamenti nella minzione, prurito, perdita di appetito e gonfiore alle estremità. Inoltre, l’esame può essere richiesto in pazienti affetti da patologie renali che manifestano sintomi aspecifici, come l’affaticamento.

Screening

La clearance della creatinina può essere utilizzata per lo screening della popolazione affetta da patologie croniche, come diabete e ipertensione, correlate con il rischio di sviluppare malattie renali, o per soggetti con storia familiare di malattie renali croniche (CDK). Questo esame consente di stabilire la diagnosi precoce delle malattie renali, prima della manifestazione franca dei sintomi.

Nella maggior parte dei casi, lo screening iniziale consiste nella misura della creatinina sierica, utilizzata per il calcolo dell'eGFR. Tuttavia, è possibile utilizzare la clearance della creatinina nel caso in cui l’analisi del sangue fornisca risultati anomali o in pazienti nei quali la misura della creatinina plasmatica può non risultare affidabile, quali soggetti che seguono una dieta particolarmente ricca o povera in proteine o appartenenti agli estremi delle classi di peso corporeo. In queste circostanze, confrontare la concentrazione della creatinina nel sangue con quella nell’urina fornisce informazioni più affidabili in merito alla funzionalità renale.

Monitoraggio

La clearance della creatinina può essere utilizzata per valutare le variazioni della funzionalità renale nel tempo. Questo può essere utile nelle seguenti circostanze:

  • In seguito alla diagnosi di patologie renali croniche o scompenso cardiaco congestizio (che diminuisce la velocità di filtrazione renale), per monitorare la progressione della malattia e valutarne la gravità
  • Prima e dopo l’inizio del trattamento della malattia renale, per valutare l’efficacia della terapia
  • Per il monitoraggio dei pazienti che assumono farmaci potenzialmente tossici per i reni, al fine di individuare eventuali lesioni renali o una funzionalità renale anomala

Inoltre, può essere utilizzata per determinare la necessità di sottoporsi a dialisi.

Domande Frequenti

Perché è necessario raccogliere l’urina per 24 ore?

Il campione di urina raccolta nelle 24 ore è preferibile rispetto al campione estemporaneo di urina, poiché la concentrazione di creatinina varia durante il giorno. Raccogliendo l’urina prodotta nelle 24 ore, è possibile valutare una media della creatinina prodotta durante l’intera giornata.

Immagini Correlate

Struttura del rene. Fonte immagine: Alan Hoofring, National Cancer Institute
Struttura del rene. Fonte immagine: Alan Hoofring, National Cancer Institute
Reni e apparato urinario. Fonte immagine: National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK)
Reni e apparato urinario. Fonte immagine: National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK)

Risorse per i Professionisti

Documenti, Documenti SIBioC e Intersocietari
Estratti Biochimica Clinica (Rivista Ufficiale di SIBioC - Medicina di Laboratorio)

Fonti

Fonti utilizzate nella revisione corrente

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Creatinine blood test. Updated July 4, 2019. Accessed June 24, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003475.htm

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Urine 24-hour volume. Updated July 4, 2019. Accessed June 24, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003425.htm

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Creatinine urine test. Updated July 7, 2019. Accessed June 24, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003610.htm

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Creatinine clearance test. Updated July 7, 2019. Accessed June 24, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/003611.htm

A.D.A.M. Medical Encyclopedia. Glomerular filtration rate. Updated July 7, 2019. Accessed June 21, 2021. https://medlineplus.gov/ency/article/007305.htm

Gounden V, Bhatt H, Jialal I. Renal function tests. In: StatPearls. Updated July 20, 2020. Accessed June 24, 2021. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK507821/

Hosten AO. Chapter 193: BUN and Creatinine. In: Walker HK, Hall WD, Hurst JW, eds. Clinical Methods: The History, Physical, and Laboratory Examinations. 3rd edition. 1990. Accessed June 24, 2021. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK305/

Inker LA, Perrone RD. Assessment of kidney function. In: Sterns RH, ed. UpToDate. Updated April 29, 2021. Accessed June 21, 2021. https://www.uptodate.com/contents/assessment-of-kidney-function

Inker LA, Perrone RD. Calculation of the creatinine clearance. In: Sterns RH, ed. UpToDate. Updated June 11, 2021. Accessed June 24, 2021. https://www.uptodate.com/contents/calculation-of-the-creatinine-clearance

MedlinePlus: National Library of Medicine. Glomerular filtration rate (GFR) test. Updated July 31, 2020. Accessed June 24, 2020. https://medlineplus.gov/lab-tests/glomerular-filtration-rate-gfr-test/

MedlinePlus: National Library of Medicine. Creatinine test. Updated December 22, 2020. Accessed June 20, 2021. https://medlineplus.gov/lab-tests/creatinine-test/

National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases. Estimating glomerular filtration rate. Date unknown. Accessed June 24, 2021. https://www.niddk.nih.gov/health-information/professionals/clinical-tools-patient-management/kidney-disease/laboratory-evaluation/glomerular-filtration-rate/estimating

Obrador GT. Epidemiology of chronic kidney disease. In: Curhan GC, ed. UpToDate. Updated February 25, 2020. Accessed June 21, 2021. https://www.uptodate.com/contents/epidemiology-of-chronic-kidney-disease

Perrone RD, Inker LA. Patient education: Collection of a 24-hour urine specimen (beyond the basics). In: Sterns RH, ed. UpToDate. Updated October 29, 2020. Accessed June 24, 2021. https://www.uptodate.com/contents/collection-of-a-24-hour-urine-specimen-beyond-the-basics

Shahbaz H, Gupta M. Creatinine clearance. In: StatPearls. Updated September 2, 2020. Accessed June 21, 2021. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK544228/

Snyder S, Pendergraph B. Detection and evaluation of chronic kidney disease. Am Fam Physician. 2005;72(9):1723-1732.

Vadde R. Creatinine clearance. Bhattarai B, ed. Medscape. Updated November 20, 2019. Accessed June 24, 2021. https://emedicine.medscape.com/article/2117892-overview#showall

Wang K, Kestenbaum B. Proximal Tubular Secretory Clearance: A Neglected Partner of Kidney Function. Clin J Am Soc Nephrol. 2018;13(8):1291-1296. doi:10.2215/CJN.12001017

Related Articles

sibioc white

Seguici su:

Farmacia online
© 2024 Labtestsonline. SIBIOC – MEDICINA DI LABORATORIO - Via Libero Temolo 4, 20126 Milano - C.F. 97012130585 - P.I. 06484860967 | Privacy Policy | Cookie Policy | WEB