Ultima Revisione:
Ultima Modifica:
18.04.2018.
In Sintesi
Perché Fare il Test?

Per valutare la funzionalità della ghiandola tiroidea e come supporto alla diagnosi di disordini tiroidei.

Quando Fare il Test?

Nel caso in cui siano presenti segni e sintomi di ipo- o iper-tiroidismo dovuti a patologie riguardanti la tiroide.

Che Tipo di Campione Viene Richiesto?

Un campione di sangue venoso prelevato da un braccio.

Il Test Richiede una Preparazione?

No, nessuna; tuttavia, poiché alcuni farmaci possono interferire con il risultato del test, il medico curante deve essere sempre informato riguardo tutti i farmaci assunti abitualmente.

L’Esame

La valutazione della funzionalità tiroidea si avvale di  una serie di test che possono essere richiesti al fine di valutare la funzionalità della tiroide e quindi di diagnosticare eventuali disordini tiroidei. I test misurano una serie di ormoni presenti nel sangue, ossia sostanze chimiche che, diffondendo in tutto l’organismo, contribuiscono al controllo e alla regolazione del metabolismo – ossia a come gli organi utilizzano l’energia.

Gli esami per la valutazione della funzionalità tiroidea di solito comprendono:

  • TSH (thyroid-stimulating hormone) – è “l’ormone che stimola la tiroide”; questo test viene utilizzato nella diagnosi dell’ipotiroidismo o dell’ipertiroidismo o nel monitoraggio terapeutico per i disordini della tiroide
  • T4 (Tiroxina) - questo test viene utilizzato nella diagnosi dell’ipotiroidismo o dell’ipertiroidismo o nel monitoraggio terapeutico per i disordini della tiroide
  • T3 totale e libero (Triiodotironina) - questo test viene utilizzato nella diagnosi dell’ipertiroidismo o nel monitoraggio terapeutico per i disordini della tiroide

Talvolta può essere richiesto anche il test di captazione del T3 (T3RU) che, insieme al valore del T4, viene utilizzato per il calcolo dell’indice di tiroxina libera (FTI), un altro metodo in grado di valutare la funzionalità tiroidea correggendo il cambiamento che i livelli di alcune proteine possono determinare sui livelli di T4 totale.

Il TSH viene prodotto dall’ipofisi; esso fa parte del sistema di regolazione a feedback che mantiene i livelli di T3 e T4 stabili nel sangue. Quando i livelli degli ormoni tiroidei nel sangue diminuiscono, l’ipofisi viene stimolata al rilascio di TSH. Il TSH a sua volta stimola la produzione da parte della tiroide del T3 e T4. Nel caso in cui questo sistema funzioni correttamente, la tiroide si attiva e disattiva ciclicamente in modo da mantenere costanti i livelli di ormoni nel sangue.

Il T3 e il T4 sono gli ormoni principali prodotti dalla tiroide, una piccola ghiandola a forma di farfalla che giace piatta sulla trachea alla base della gola. Questi ormoni sono implicati nel controllo della regolazione del consumo energetico da parte dell’organismo. Quasi tutti i T3 e T4 circolanti sono legati ad una proteina. La forma biologicamente attiva di questi ormoni è però rappresentata da una piccola quota libera, ossia non legata alle proteine di trasporto. I test sono in grado di misurare la quantità di T3 e T4 liberi e legati nel sangue.

La misura di T3 e T4 totali è stata usata per molto tempo ma questi valori sono influenzati dalla quantità di proteina legante gli ormoni presente nel sangue. La stima della funzionalità tiroidea è più accurata se viene valutata la quantità di T3 e T4 liberi, poiché essi non sono influenzati dalla quantità di proteina legante. Nella maggior parte dei casi, la misura della T4 libera ha sostituito quella della T4 totale. Tuttavia alcune linee guida raccomandano l’utilizzo della misura della T3 totale perciò per stimare la funzionalità tiroidea vengono utilizzate sia la T3 totale che libera.

Gli intervalli di Riferimento dipendono da molteplici fattori, quali l’età e il sesso del paziente, la popolazione di riferimento e il metodo utilizzato per l’esecuzione dell’esame. Il risultato numerico di un test può pertanto avere significati diversi in laboratori differenti.

Per queste ragioni, nel presente sito web non vengono riportati gli intervalli di riferimento. Per la valutazione dei risultati dei test, Lab Tests On Line raccomanda di riferirsi ai valori di riferimento forniti dal laboratorio nel quale questi sono stati eseguiti e riportati sul referto di laboratorio.

Per maggiori informazioni si rimanda all’articolo: Gli Intervalli di Riferimento ed il loro Significato.

Se il sottoporsi alle analisi mediche provoca stati d'ansia o di disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli:

Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un altro articolo, Il prelievo ematico: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico.

Accordion Title
Come e Perché
  • Quali informazioni è possibile ottenere?

    I marcatori di funzionalità tiroidea vengono utilizzati nella valutazione della funzionalità tiroidea e come supporto alla diagnosi si ipotiroidismo e/o ipertiroidismo dovuto alla presenza di vari disordini della tiroide. Di solito vengono richiesti:

     

    Gli ormoni T3 e T4 vengono prodotti dalla tiroide. Essi sono responsabili della regolazione dell’utilizzo dell’energia da parte dell’organismo e sono regolati tramite un meccanismo a feedback. L’ormone TSH, prodotto dall’ipofisi, stimola la produzione e il rilascio di T4 (primariamente) e di T3 dalla tiroide. La maggior parte del T4 e del T3 prodotto circola nel sangue legato ad una proteina di trasporto. Solo una piccola percentuale è libera (non legata) ed è quindi nella forma biologicamente attiva.

    I test di laboratorio sono in grado di misurare sia la quantità totale di questi ormoni (liberi + legati) che la sola porzione libera. Il T4 totale spesso non viene misurato, ma viene preferito l’utilizzo della sola misura di T4 libero che rappresenta una stima migliore della funzionalità della tiroide. Tuttavia, poiché alcune linee guida raccomandano la misura del T3 totale, molti clinici richiedono la misura del T3 libero e totale.

    In presenza di disordini della tiroide viene di solito richiesto il test del TSH (TSH reflex). Se i livelli di TSH sono alterati, allora viene richiesto anche il test di misura del T4 libero e, talvolta, anche del T3 totale e libero. Spesso i laboratori eseguono questi test in maniera automatica, senza aspettare ulteriori richieste da parte del clinico, con una modalità cosiddetta “riflessa” ossia che prevede l’esecuzione di ulteriori esami qualora i primi risultino alterati. Questa modalità permette al clinico di risparmiare il tempo di attesa tra la richiesta dei primi esami all’esecuzione di tutto il pannello necessario per confermare od escludere una diagnosi. I test riflessi vengono di solito eseguiti sullo stesso campione inviato al laboratorio per effettuare il primo test richiesto.

    Altrimenti il clinico può richiedere direttamente l’esecuzione di tutto il pannello di esami. In questo caso verranno eseguiti subito e contemporaneamente tutti gli esami al fine di avere subito un quadro completo della funzionalità tiroidea.

  • Quando viene prescritto?

    Questi test possono essere richiesti in presenza di sintomi indicativi di ipo- o iper-tiroidismo causati da patologie che influenzano la tiroide.

    I segni e sintomi dell’ipotiroidismo includono:

    • Aumento di peso
    • Pelle secca
    • Costipazione
    • Intolleranza al freddo
    • Pelle gonfia
    • Perdita di capelli
    • Affaticamento
    • Ciclo mestruale irregolare nelle donne
       

    I segni e sintomi dell’ipertiroidismo invece includono:

    • Aumento della frequenza cardiaca
    • Senso d’ansia
    • Perdita di peso
    • Difficoltà a dormire
    • Tremore delle mani
    • Debolezza
    • Diarrea
    • Gonfiore intorno agli occhi, secchezza, irritazione e gonfiore degli occhi
  • Cosa significa il risultato del test?

    Esistono tanti disordini che possono portare ad un aumento o una diminuzione della quantità di ormoni tiroidei, nei quali il sistema di regolazione a feedback che riguarda la tiroide non funziona in maniera corretta. Se i livelli di TSH aumentano in maniera impropria, la tiroide viene stimolata a produrre un eccesso di T3 e T4 e il paziente può andare incontro a ipertiroidismo. Se al contrario vi è una diminuita produzione di ormoni tiroidei, allora il paziente può sviluppare i segni e sintomi tipici dell’ipotiroidismo.

    La tabella seguente riassume alcuni esempi dei risultati ottenibili da questi esami e la loro possibile interpretazione:

    TSH

    T4

    T3

    INTERPRETAZIONE

    Aumentato

    Normale

    Normale

    Lieve (subclinico) ipotiroidismo

    Aumentato

    Basso

    Basso o normale

    Ipotiroidismo

    Basso

    Normale

    Normale

    Lieve (subclinico) ipertiroidismo

    Basso

    Aumentato o normale

    Aumentato o normale

    Ipertiroidismo

    Basso

    Basso o normale

    Basso o normale

    Patologia non tiroidea; ipotiroidismo ipofisario (secondario)

    Normale

    Aumentato

    Aumentato

    Sindrome da resistenza agli ormoni tiroidei (una mutazione nel recettore degli ormoni tiroidei responsabile della diminuzione della loro funzionalità)

    I risultati dei test di per se non sono diagnostici ma possono indirizzare il clinico verso ulteriori test da effettuare al fine di identificare la causa di una carenza o un eccesso di ormoni tiroidei e di disordini tiroidei. Ad esempio, la causa più frequente di ipertiroidismo è la presenza della malattia di Graves mentre quella più frequente di ipotiroidismo è la tiroidite di Hashimoto (per maggiori dettagli si rimanda alla pagina “Patologie della tiroide”).

  • C’è altro da sapere?

    In passato era molto comune richiedere questi esami all’interno di un “pannello tiroideo”. Recentemente invece, allo scopo di diminuire la quantità di esami non necessari, c’è stata una sempre maggiore tendenza a richiedere gli esami in maniera sequenziale, con iniziali test di screening seguiti, se necessario, da esami successivi di approfondimento. Nel caso dei test della tiroide, viene per prima cosa misurato il TSH. Qualora questo fornisca risultati anomali e nel caso permanga il sospetto clinico, vengono richiesti gli altri esami relativi alla funzionalità tiroidea.

    È importante sottolineare che questi esami rappresentano un’istantanea di un sistema dinamico. I livelli di T4 totale, T4 libero, T3 totale, T3 libero e/o TSH possono variare ed essere influenzati da:

Accordion Title
Domande Frequenti
Fonti

 

Fonti utilizzate nella revisione corrente

(Updated 2014 May 14). Thyroid Tests.National Endocrine and Metabolic Diseases Information Service [On-line information].Available online at http://endocrine.niddk.nih.gov/pubs/thyroidtests/index.aspx throughhttp://endocrine.niddk.nih.gov.Accessed January 2015.

(2012 June 4). Thyroid Function Tests. American Thyroid Association [On-line information]. Available online at http://www.thyroid.org/blood-test-for-thyroid/ through http://www.thyroid.org.Accessed January 2015.

(© 1995–2015). Thyroid Function Cascade, Serum. Mayo Clinic Mayo Medical Laboratories [On-line information]. Available online at http://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Overview/83633 throughhttp://www.mayomedicallaboratories.com.Accessed January 2015.

Meikle, A. W. and Straseski, J. (Updated 2014 July). Thyroid Disease. ARUP Consult [On-line information]. Available online at http://www.arupconsult.com/Topics/ThyroidDz.html?client_ID=LTD through http://www.arupconsult.com.Accessed January 2015.

Clarke, W., Editor (© 2011). Contemporary Practice in Clinical Chemistry 2nd Edition: AACC Press, Washington, DC. Pp 431-449.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

American Thyroid Association. Thyroid Function Tests, patient information. PDF available for download at http://www.thyroid.org/patients/brochures/FunctionTests_brochure.pdf through http://www.thyroid.org/.Accessed May 2008.

Pagana K, Pagana T. Mosby's Manual of Diagnostic and Laboratory Tests. 3rd Edition, St. Louis: Mosby Elsevier; 2006.

(April 27, 2007) MedlinePlus, Medical Encyclopedia. Thyroid Function Tests.Available online athttp://www.nlm.nih.gov/medlineplus/encyclopedia.html.Accessed May 2008.

Quest Diagnostics.Thyroid Function Panel.Available online through http://www.questdiagnostics.com.Accessed May 2008.

Shomon, Mary. Thyroid Blood Tests. About.com Guide. Updated: March 27, 2007.Available online at http://thyroid.about.com/od/gettestedanddiagnosed/a/bloodtests.htm through http://thyroid.about.com.Accessed June 22, 2010.

Tietz Textbook of Clinical Chemistry and Molecular Diagnostics.Burtis CA, Ashwood ER, Bruns DE, eds. St. Louis: Elsevier Saunders; 2006, Pp. 2053, 2063-2064.

Kasper DL, Braunwald E, Fauci AS, Hauser SL, Longo DL, Jameson JL eds (2005). Harrison's Principles of Internal Medicine, 16th Edition, McGraw Hill, Pg 2119.

ARUP Lab Tests.Thyroid Panel.Available online at http://www.aruplab.com/guides/ug/tests/0070141.jsp throughhttp://www.aruplab.com.Accessed February 2011.

National Endocrine and Metabolic Diseases Information Service.Thyroid Function Tests.Available online at http://endocrine.niddk.nih.gov/pubs/thyroidtests/index.htm through http://endocrine.niddk.nih.gov.Accessed February 2011.

MedlinePlus Medical Encyclopedia.TSH Test. Available online athttp://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003684.htm.Accessed February 2011.

MedlinePlus Medical Encyclopedia. T3 Test. Available online athttp://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003687.htm. Accessed February 2011.

MedlinePlus Medical Encyclopedia. T4 Test. Available online athttp://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003517.htm. Accessed February 2011.

MedlinePlus Medical Encyclopedia. T3RU Test. Available online athttp://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/003688.htm. Accessed February 2011.

Mosby's Manual of Diagnostic and Laboratory Tests. Pagana and Pagana.4th edition, Pg. 512.