Noto anche come
Malattie della tiroide
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 27.09.2017.

Cosa sono le patologie della tiroide?

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla localizzata nella porzione anteriore del collo. Essa riveste un ruolo piuttosto importante nella regolazione del metabolismo energetico, producendo ormoni (come T3,triiodotironina e T4, L-tiroxina), che attraverso il circolo sanguigno arrivano ad ogni parte del corpo; questi ormoni danno alle cellule un segnale che regolala velocità di consumo di energia e la sintesi proteica.

La tiroide produce anche calcitonina, un ormone implicato nella regolazione dei livelli di calcio nel sangue, che agisce inibendo il riassorbimento osseo dell'elemento e aumentando l'escrezione renale dello stesso.

I livelli di T4 e di T3 nel sangue sono mantenuti costanti grazie ad una fine regolazione a feedback negativo; quando i livelli di questi ormoni decrescono, l'ipotalamo rilascia la tireotropina che stimola la produzione da parte della ghiandola pituitaria (piccola ghiandola localizzata sotto l'ipotalamo, quasi al centro della testa) dell'ormone TSH (tyroid-stimulatinghormone, ormone stimolante la tiroide), che a sua volta stimola la tiroidea produrre ormoni. Quando i livelli di T3 e T4 sono sufficienti, il livello di TSH decresce, mantenendoli quindi sempre costanti.

Quando è necessario l'ormone T4 viene rilasciato in circolo dove è di norma legato ad un'altra proteina chiamata TBG (thyroxine-bindingglobulin, proteina legante il T4), ed è relativamente inattivo. Nel fegato e in altri tessuti questo ormone viene convertito a T3, il quale è responsabile della funzione regolatoria cellulare.

Il risultato delle patologie legate alla tiroide è espresso dalla produzione anomala di ormoni; quando questi ultimi vengono prodotti in quantità minori rispetto alla norma, si parla di ipotiroidismo. L'ipotiroidismo causa sintomi quali l'aumento di peso, secchezza della cute, costipazione, intolleranza al freddo, pelle gonfia, perdita di capelli, affaticamento e irregolarità mestruale. Le formi più gravi non trattate, chiamate mixedemi, possono portare ad infarti, apoplessia e coma. Nei bambini l'ipotiroidismo può causare un ritardo nella crescita e bloccare la maturazione sessuale. Nei neonati può provocare ritardo mentale; per questa ragione in molti paesi le analisi relative alla tiroide sono state introdotte nel programma di screening neonatale, in modo da ridurre al minimo gli effetti a lungo termine che questa classe di patologie può comportare.

L'ipertiroidismo invece è un disturbo caratterizzato da un'eccessiva produzione di ormoni tiroidei, che si traduce in un aumento dei battiti cardiaci, ansia, perdita dipeso, insonnia, tremore alle mani, fiacchezza e talvolta diarrea. I pazienti possono presentare gonfiore attorno agli occhi, secchezza, irritazione e a volte sporgenza degli stessi, sensibilità alla luce, disturbi visivi e, poiché gli occhi non si muovono normalmente, possono mostrare una sorta di “sguardo fisso”.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Patologie Comuni della Tiroide

    Circa 20 milioni di Americani soffrono di disturbi della tiroide. Ecco i più comuni:

    Morbo di Graves - E' la più comune forma di ipertiroidismo; causata da una produzione di autoanticorpi contro la tiroide che la infiammano e la danneggiano e causano una eccessiva produzione di ormoni.

    Tiroidite di Hashimoto - E' la più comune causa di ipotiroidismo negli Stati Uniti. Anche questa è una patologia autoimmune con produzione di autoanticorpi contro la tiroide, infiammazione e danneggiamento della ghiandola.

    Cancro della tiroide - E' una patologia abbastanza rara, con solo 1500 morti e 33500 nuovi casi diagnosticati nel 2007 negli Stati Uniti. Esistono quattro tipi di cancro della tiroide:

    1. Papillare, rappresenta il 60-70% dei casi, più frequente nelle donne e nelle persone giovani;
    2. Follicolare, 15 % dei casi, aggressivo, colpisce soprattutto le donne anziane;
    3. Anaplastico, 5% dei casi, anche questo colpisce prevalentemente le donne anziane e tende ad essere aggressivo e difficile da trattare;
    4. Cancro midollare della tiroide (MTC), produce calcitonina e può insorgere da solo o associato a un'altra patologia chiamata sindrome da neoplasie multiple del sistema endocrino. Anche questa tipologia di tumore è difficile da trattare e può metastatizzare.

     

    Noduli alla tiroide - Sono piccole masse solide o piene di liquido; sono presenti circa nel 4% della popolazione femminile e nell'1% di quella maschile. Spesso sono innocui, a volte però possono essere cancerosi e devono essere trattati.

    Tiroiditi - Sono infiammazione della tiroide, associate a ipo o ipertiroidismo. Possono essere acute e passeggere o croniche. Sono dovute a diverse cause quali patologie autoimmuni, infezioni, esposizione ad agenti tossici e altre cause sconosciute.

    Gozzo tiroideo - E' un vistoso ingrossamento della tiroide. In passato era piuttosto diffuso per la mancanza di iodio (componente necessario nella produzione di ormoni tiroidei) nella dieta. Ora lo iodio viene spesso aggiunto al sale da cucina o al latte; grazie a queste pratiche l'incidenza di questa patologia è notevolmente diminuita.
    E' a causa di ipotiroidismo e può comprimere altre strutture vitali come la trachea e l'esofago, comportando quindi problemi nella respirazione e nella deglutizione.

  • Esami
    Test di laboratorio

    Il primo test che viene richiesto per capire se c'è una disfunzione è il TSH;dopodichè vengono prescritti T4 e T3 liberi per confermare la diagnosi.

    • TSH, per diagnosticare ipotiroidismo, ipertiroidismo, per screenare i neonati e monitorare le terapie post tireodectomia;
    • T4 libero, per diagnosticare ipo e ipertiroidismo e screenare i neonati per ipotiroidismo;
    • T3 libero, per diagnosticare ipertiroidismo.

     

    I test addizionali sono:

    • Anticorpi diretti contro la tiroide, per differenziare i diversi tipi ditiroiditi e identificare le possibili patologie autoimmuni;
    • Calcitonina,per determinare l'eccessiva produzione della stessa.

     

    Screening

    L'utilizzo dei test di screening per le patologie della tiroide ha creato molte controversie nella comunità medica, esistono infatti diversi pareri.

    Nel2004 l'organizzazione U.S. PreventiveService Task Force, ha considerato insufficienti i benefici derivanti da uno screening per queste patologie sulla popolazione adulta.

    D'altra parte la American Thyroid Association ha recentemente raccomandato alla popolazione con più di 35 anni d'età di effettuare il test del TSH ogni 5anni e l'American Association of Clinicalendocrinologist ha ritenuto necessario che ogni donna venga testata dai 50anni d'età per l'ipotiroidismo (anche prima se la donna presenta una storia familiare di patologie alla tiroide), così come le donne che stanno progettando una gravidanza per determinare eventuali patologie tiroidee.

    Test clinici
    • Scintigrafia della tiroide utilizzando iodio o tecnezio radioattivi (determinazione della captazione del radioattivo da parte della ghiandola), per determinarne la funzionalità.
    • Ecografia della tiroide, sfrutta gli ultrasuoni, produce immagini della ghiandola che aiutano il clinico a valutare la consistenza degli eventuali noduli e le dimensioni della ghiandola
    • Biopsia, consiste nel prelievo di un pezzetto di tessuto (nodulo o altre zone di interesse clinico) tramite un ago; viene spesso utilizzata una sonda ecografia per trovare la posizione corretta.
Fonti

NOTA: Questa sezione è basata sulla ricerca che utilizza le fonti qui citate insieme all’esperienza collettiva della Revisione Editoriale di Lab Tests Online. Questa sezione è periodicamente rivista dalla Revisione Editoriale e può essere aggiornata come risultato della revisione. Ogni nuova fonte citata sarà aggiunta alla lista e distinta dalle fonti originali.


Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber'sCyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18thEdition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J.(2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby,Inc., Saint Louis, MO.

(© 1995-2005) Thyroid Gland Disorders. Merck[On-line information]. Available online through http://www.merck.com.

(2005 April 5, Modified). Thyroid Cancer(PDQ®): Treatment General Information. National Cancer Institute [On-lineinformation]. Available onlien athttp://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/treatment/thyroid/HealthProfessional/page2through http://www.cancer.gov.

(2003). American Assoication of ClinicalEndocrinologists. Information for Patients: The Thyroid Nodule. PDF availablefor download athttp://www.diabendo.com/Thyroid_Nodule.pdf#search='thyroid%20nodule,%20frequencythrough http://www.diabendo.com.

U.S. Preventive Services Task Force (2004 May15). Screening for Thyroid Disease: Recommendation Statement. American FamilyPhysician [On-line journal]. Available online athttp://www.aafp.org/afp/20040515/us.html through http://www.aafp.org.

Ladenson PW et al, for the American ThyroidAssociation. American Thyroid Association guidelines for detection of thyroiddysfunction. 12 Jun 2000. Arch Intern Med 60:1573-1575. PDF availablefor download athttp://www.thyroid.org/professionals/publications/documents/GuidelinesdetectionThyDysfunc_2000.pdfthrough http://www.thyroid.org.

American Association ofClinical Endocrinologists. Women's endocrine health. Available online athttp://www.powerofprevention.com/w_endocrine.php through http://www.powerofprevention.com.