Noto anche come
Gozzo Tireotossico
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 18.04.2018.

Cos’è la malattia di Grave?

La malattia di Grave è la causa più comune dell’iperattività della ghiandola tiroidea (ipertiroidismo). Essa è causata da un autoanticorpo (chiamato immunoglobulina stimolante la tiroide, TSI) che agisce come l’ormone stimolante la tiroide (TSH) e che induce la ghiandola tiroidea a produrre un eccesso di ormone tiroideo. Coloro che più probabilmente sviluppano la malattia sono le donne sopra i vent’anni.
La malattia di Grave può essere caratterizzata da occhi sporgenti, perdita di peso, aumentato appetito e irritabilità. I pazienti con la malattia hanno spesso un aumentato battito cardiaco e un ingrossamento della ghiandola tiroidea (gozzo).

 

Accordion Title
Approfondimenti
  • Esami

    Oltre ai test di funzionalità tiroidea (TSH, T4, T3) test aggiuntivi che possono aiutare nella diagnosi includono:

    • Cattura di iodio radioattivo (aumentato). Una capsula o un “cocktail “ contenente una quantità definita di iodio radioattivo viene ingerita; lo iodio è un componente critico degli ormoni tiroidei. Lo iodio si accumula nella tiroide; si accumula di più quando la ghiandola è iperattiva, come accade nella malattia di Grave. Dopo un certo intervallo di tempo definito, una sonda simile ad un contatore di Geiger viene posizionata sulla tiroide e la quantità di radioattività è comparata alla quantità che è stata somministrata.
    • Immunoglobulina stimolante la tiroide (TSI, presente). Questa immunoglobulina è un autoanticorpo presente nel sangue che agisce come il TSH con il suo recettore sulla ghiandola tiroidea, stimolando la tiroide a produrre aumentate quantità di ormone.
    • Anticorpo antitireoperossidasi (presente). Questo autoanticorpo è presente in molte persone con la malattia di Grave, così come nella tiroidite di Hashimoto.
  • Trattamento

    Il trattamento è effettuato per ridurre gli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea. I Beta-bloccanti, come il propanololo, può alleviare la  tachicardia, sudorazione, e ansietà  causate da iperattività. Inizialmente  vengono dati  farmaci che riducono la produzione dell’ormone tiroideo. Un’abbondante dose di iodio radioattivo di solito  viene somministrata per cercare di danneggiare  il più possibile la ghiandola tiroidea, eliminando i sintomi dell’ipertiroidismo. Qualche volta è un’opzione rimuovere chirurgicamente la maggior parte della ghiandola tiroidea. La maggior parte dei problemi  agli occhi si riduce man mano che si abbassano i livelli dell’ormone.