Noto anche come
Ipogonadismo ad insorgenza tardiva
LOH
Ipogonadismo tardivo maschile
Sindrome da carenza di testosterone
Sindrome Low-T
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 02.07.2018.

Cos'è il deficit di testosterone?

Si tratta di una condizione clinica caratterizzata dalla diminuzione della produzione di testosterone. Il testosterone è il principale tra gli ormoni maschili (androgeni) ed è prodotto perlopiù nei testicoli. E' responsabile dello sviluppo dei caratteri sessuali maschili, come la massa muscolare o la barba, oltre che della libido, della produzione di sperma, della salute ossea e della produzione di globuli rossi. Anche le donne producono testosterone, ma in quantità molto ridotta. In questo articolo viene affrontata la sindrome da carenza di testosterone negli uomini adulti.

La produzione testicolare del testosterone è regolata dall'ipotalamo e dall'ipofisi, una piccola ghiandola situata alla base dell'encefalo. La carenza di testosterone può dipendere da una disfunzione testicolare (ipogonadismo primario) o da alterazioni dell'ipofisi o dell'ipotalamo (ipogonadismo secondario).

Negli uomini, i livelli di testosterone diminuiscono fisiologicamente a partire dai 30 anni. Questo processo è parte del normale invecchiamento e di solito non causa problemi. La diminuzione del testosterone di per se, non rappresenta una patologia. La diagnosi del deficit di testosterone, deve avvalersi pertanto di valutazioni cliniche avvalorate da evidenze laboratoristiche.

Oltre all'età, esistono molti altri fattori che possono contribuire all'abbassamento dei livelli di testosterone. Tra queste vi sono l'obesità o l'abitudine a stili di vita poco sani. Le patologie di tipo ereditario, come la Sindrome di Klinefelter, sono invece piuttosto rare. Tra le cause della carenza di testosterone vi sono:

La terapia sostitutiva di testosterone consente di gestire i segni e sintomi dovuti alla carenza di testosterone. Tuttavia, la somministrazione di questi farmaci deve essere attentamente valutata per la presenza di rischi associati al trattamento.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Segni e Sintomi

    La diminuzione del testosterone determina la comparsa di una grande varietà di segni e sintomi, che possono variare da persona a persona.

    Esempi di sintomi indicativi della presenza di una carenza di testosterone, sono:

    • Diminuzione della libido
    • Disfunzione erettile
    • Diminuzione dell'erezione spontanea
    • Ingrossamento delle mammelle
    • Infertilità
       

    Altri sintomi aspecifici includono:

    • Riduzione della massa muscolare e ossea
    • Depressione o alterazioni dell'umore
    • Astenia e debolezza
    • Incremento del grasso corporeo, obesità
    • Irritabilità
    • Disturbi del sonno
    • Diminuzione della funzionalità cerebrale, come diminuzione della memoria o dell'attenzione
  • Esami

    La diagnosi della carenza di testosterone prevede in primo luogo la valutazione clinica dei segni e sintomi, l'anamnesi e quindi la valutazione dei dati laboratoristici relativi alla misura dei livelli del testosterone. Le società scientifiche internazionali raccomandano di formulare una diagnosi sulla base della valutazione di dati sia clinici che laboratoristici.

    Lo screening dei livelli di testosterone in uomini asintomatici, non è raccomandato.

    Altri test di laboratorio, possono essere utili per determinare la causa della carenza di testosterone e monitorare i livelli di testosterone in pazienti ai quali sia stata prescritta la terapia sostitutiva.

    Esami di laboratorio
    • Testosterone - è il test più importante per la diagnosi del deficit di testosterone. L'esame viene eseguito su campioni di sangue venoso prelevati al mattino in genere in due giorni differenti. Per la conferma della diagnosi sono necessari almeno due test; infatti nel 30% degli uomini, le fluttuazioni dei livelli di testosterone determinano la rilevazione di livelli ridotti di testosterone non confermati nei controlli successivi. Il testosterone può essere richiesto anche nel montoraggio della terapia.
      Circa i due terzi del testosterone circolante, sono legati alla proteina SHBG (sex hormone binding globulin) e meno di un terzo all'albumina. Una piccola percentuale di testosterone (meno del 4%) circola in forma libera (non legata a nessuna proteina). La frazione biodisponibile di testosterone, ossia quella in grado di agire sui tessuti bersaglio, corrisponde al testosterone libero sommato a quello legato all'albumina. In molti casi, la misura del testosterone totale fornisce risultati accurati. Tuttavia, in alcune situazioni (come in caso di carenza di SHBG), potrebbe essere richiesta l'esecuzione del test per la misura del testosterone libero circolante o biodisponibile, tale da fornire informazioni più dettagliate circa la reale situazione.
      Gli intervalli di riferimento per il testosterone, variano negli uomini di età diverse. Questo poiché i livelli di testosterone diminuiscono fisiologicamente con l'avanzare dell'età. Sebbene l'accuratezza dei test di laboratorio sia significativamente migliorata negli ultimi anni, esiste ancora una certa variabilità interlaboratorio dovuta all'utilizzo di strumentazioni, reattivi e tecniche differenti. Per questo motivo, per conoscere gli intervalli di riferimento, è importante riferirsi a quelli forniti dal laboratorio che esegue il test.
      Inoltre, è bene sottolineare che, poiché gli intervalli di riferimento vengono costruiti considerando il 95% dei risultati ottenuti nella popolazione di riferimento, omogenea per età, è per definizione possibile che il 2,5% degli uomini presenti fisiologicamente livelli di testosterone inferiori al limite inferiore dell'intervallo di riferimento, pur in assenza di un deficit di testosterone. Per la valutazione dei risultati del test è pertanto importante riferirsi al proprio medico.
    • LH e FSH - nell'uomo l'ormone LH stimola la produzione di testosterone mentre l'FSH è associato con la produzione dello sperma. Di solito questi test vengono richiesti per la diagnosi differenziale tra l'ipogonadismo primario (dovuto ad alterazione dei testicoli) o secondario (dovuto ad alterazioni dell'ipofisi e dell'ipotalamo).
      Il riscontro di livelli elevati di FSH e LH in presenza di bassi livelli di testosterone, indica la presenza di problemi di origine testicolare. La presenza invece di livelli ridotti di FSH e LH, indica un problema di tipo ipofisario. Nella carenza fisiologica (dovuta all'età) di testosterone, i livelli di FSH e LH sono normali.
    • Prolattina - la prolattina è un ormone ipofisario. Questo esame viene richiesto nel caso in cui esista il sospetto che la carenza di testosterone possa essere dovuta a problemi di tipo ipofisario. L'aumento dei livelli di prolattina potrebbe indicare la presenza di un tumore ipofisario. In ogni caso, elevati livelli di prolattina interferiscono con la normale funzionalità testicolare.
       

    Altri test possono essere richiesti per il monitoraggio della terapia sostitutiva con testosterone e degli eventuali effetti collaterali:

    • Emoglobina - i livelli di emoglobina possono essere monitorati per rilevare un eventuale aumento del numero dei globuli rossi (policitemia). La policitemia può essere dovuta alla terapia sostitutiva di testosterone e può portare a trombosi.
    • Profilo lipidico - consente di rilevare eventuali alterazioni lipidiche
    • PSA - nel sospetto di cancro alla prostata
       
    Test non di laboratorio
    • Risonanza magnetica dell'encefalo per la valutazione dell'ipofisi e dell'ipotalamo
    • Dexa, densitometria assiale a raggi X, per rilevare alterazioni nella densità ossea dovuta alla diminuzione dei livelli di testosterone.
  • Prevenzione

    Il mantenimento del testosterone entro i livelli fisiologici, può essere aiutato dall'abitudine ad uno stile di vita sano, ossia l'abitudine all'esercizio fisico, alla nutrizione bilanciata, l'astensione dall'uso di droghe o dall'abuso di alcol ecc.... Nel caso di patologie ereditarie o di diminuzione dei livelli di testosterone dovuta a patologie ipofisarie o testicolari, non sono note strategie preventive.

  • Trattamento

    Gli uomini adulti con un deficit di testosterone dovuto ad ipogonadismo tardivo, possono beneficiare della terapia ormonale sostitutiva.

    L'American Urological Association raccomanda di prescrivere la terapia ormonale sostitutiva solo agli uomini con evidenze cliniche e laboratoristiche di una carenza di testosterone. Questa terapia non è appropriata in uomini con livelli ridotti di testosterone ma asintomatici. La terapia deve essere valutata caso per caso, così da rilevare eventuali controindicazioni come la presenza di tumore della prostata o di apnea notturna.

    Alcuni dei rischi e dei benefici derivanti dall'uso della terapia ormonale sostitutiva di testosterone, sono ancora poco chiari e in fase di studio. Per i soggetti candidati alla terapia, è molto importante collaborare con il proprio medico e ricevere informazioni circa i possibili effetti collaterali.

Fonti
Fonti utilizzate nella revisione corrente

Paduch, D.A. et al. (2013). Laboratory Diagnosis of Testosterone Deficiency. American Urological Association. Available online at http://www.auanet.org/guidelines/testosterone-deficiency. Accessed March 2018.

Goodman, N, et al. (2015 September). American Association of Clinical Endocrinologists and American College of Endocrinology Position Statement on the Association of Testosterone and Cardiovascular Risk. Endocrine Practice. Available online at https://www.aace.com/files/position-statements/ep14434ps.pdf. Accessed March 2018.

Wisse, B. (Reviewed 2016 February 3). Testosterone. MedlinePlus. Available online at https://medlineplus.gov/ency/article/003707.htm. Accessed March 2018.

(2016 June 16). Testosterone Reference Ranges Vary Widely in U.S. Laboratories. American Association for Clinical Chemistry. Available online at https://www.aacc.org/publications/cln/cln-stat/2016/june/16/testosterone-reference-ranges-vary-widely-in-us-laboratories. Accessed March 2018.

(2017 January 10). Landmark Study Defines Normal Ranges for Testosterone Levels. Endocrine Society. Available online at https://www.endocrine.org/news-room/current-press-releases/landmark-study-defines-normal-ranges-for-testosterone-levels. Accessed March 2018.

Wisse, B. (Reviewed 2017 May 7). Could You Have Low Testosterone? Medline Plus. Available online at https://medlineplus.gov/ency/patientinstructions/000722.htm. Accessed March 2018.

Petering, R. C. and Brooks, N.A. (2017 October). Testosterone Therapy: Review of Clinical Applications. American Family Physician. Available online at https://www.aafp.org/afp/2017/1001/p441.html. Accessed March 2018.

(2017 December 13). Testosterone Therapy: Potential Benefits and Risks as You Age. Mayo Clinic. Available online at https://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/sexual-health/in-depth/testosterone-therapy/art-20045728. Accessed March 2018.

(Updated 2017 December 31). Is Testosterone Therapy Safe? Take a Breath Before You Take the Plunge. Harvard Men's Health Watch. Available online at https://www.health.harvard.edu/mens-health/is-testosterone-therapy-safe-take-a-breath-before-you-take-the-plunge. Accessed March 2018.

Vogiatzi, M.G. (Updated 2018 February 11). Hypogonadism Treatment and Management. Medscape. Available online at https://emedicine.medscape.com/article/922038-workup#c6. Accessed March 2018.

(Updated 2018 March). Male Hypogonadism. ARUP Laboratories. Available online at https://arupconsult.com/content/hypogonadism-male. Accessed March 2018.

Bhasin, S. et al. (2018 March 17). Testosterone Therapy in Men With Hypogonadism: An Endocrine Society Clinical Practice Guideline. The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism. Available online at https://academic.oup.com/jcem/advance-article/doi/10.1210/jc.2018-00229/4939465. Accessed March 2018.

(© 1994-2018). Advances in the Treatment of Low Testosterone. Medscape. Available online at https://www.medscape.org/sites/advances/low-testosterone. Accessed March 2018.

(© 1995-2018). Testosterone, Total, Bioavailable, and Free, Serum. Mayo Medical Laboratories. Available online at https://www.mayomedicallaboratories.com/test-catalog/Clinical+and+Interpretive/83686. Accessed March 2018.

(© 2018). Testosterone, Adult Male. ARUP Laboratories. Available online at http://ltd.aruplab.com/Tests/Pub/0070130. Accessed March 2018.

(© 2018). Low Testosterone. Hormone Health Network. Available online at https://www.hormone.org/diseases-and-conditions/mens-health/low-testosterone. Accessed March 2018.

(© 2018). What is Low Testosterone? Urology Care Foundation. Available online at https://www.urologyhealth.org/urologic-conditions/low-testosterone. Accessed March 2018.

(© 2018). What Are the Signs of Low Testosterone in Men? Urology Care Foundation. Available online at https://www.urologyhealth.org/urologic-conditions/low-testosterone/symptoms. Accessed March 2018.

(© 2018). Testosterone Therapy. Urology Care Foundation. Available online at https://www.urologyhealth.org/urologic-conditions/low-testosterone/treatment. Accessed March 2018.

(© 2018). How is Low Testosterone Diagnosed? Urology Care Foundation. Available online at https://www.urologyhealth.org/urologic-conditions/low-testosterone/diagnosis. Accessed March 2018.

(© 2018) Low Testosterone (Male Hypogonadism): Management and Treatment. Cleveland Clinic. Available online at https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/15603-low-testosterone-male-hypogonadism/management-and-treatment. Accessed March 2018.