Noto anche come
Cancro del Collo dell'Utero
Cancro della cervice
Tumore della cervice
Ultima Revisione:
Ultima Modifica: 28.08.2018.

Cos'è il carcinoma della cervice?

Il cancro del collo dell'utero (carcinoma della cervice) è causato dalla crescita incontrollata delle cellule della cervice. La cervice è la parte inferiore ristretta dell'utero; a forma di cono, collega l'utero alla vagina ed è la "porta" del canale del parto.

La quasi totalità dei carcinomi della cervice sono causati da un'infezione persistente operata da alcuni ceppi di papillomavirus (HPV), uno dei maggiori responsabili delle infezioni sessualmente trasmesse. Sebbene la quasi totalità dei carcinomi della cervice siano causati da HPV, non tutti i ceppi di HPV sono in grado di provocare il cancro, ma solo quelli che vengono classificati come "ad alto rischio".

Il cancro della cervice si sviluppa lentamente. All'inizio le alterazioni precancerose delle cellule che rivestono la mucosa, ne modificano le caratteristiche e l'aspetto. Se non trattate, queste cellule atipiche, precancerose, possono progredire verso il cancro. La trasformazione in senso neoplastico delle cellule è tuttavia, in una prima fase, confinata alla cervice (in situ). Se non trattate però, le cellule tumorali possono diventare invasive e crescere nei tessuti circostanti fino a poi, potenzialmente, diffondere in tutto l'organismo.

Esistono due tipi principali di carcinomi della cervice: il carcinoma a cellule squamose, il più comune (80-90% dei casi), che interessa le cellule della parete esterna della cervice, e l'adenocarcinoma, che si origina dalle cellule  ghiandolari producenti muco, presenti nell'endocervice (membrana mucosa che riveste il canale cervicale). In alcuni rari casi, possono essere presenti tumori con caratteristiche intermedie.

Se diagnosticato precocemente, il cancro della cervice è di solito trattabile tramite l'asportazione del tumore. Nel caso in cui le cellule tumorali si siano diffuse lungo la parete della cervice, potrebbe essere richiesta un'isterectomia seguita da radio- e chemioterapia. La diagnosi ed il trattamento precoce, consente di curare circa l'85-90% delle donne. Se non trattato, il tumore può diffondere (metastatizzare) all'utero, alla vescica, al retto e nella parete addominale. In qualche caso può raggiungere i linfonodi pelvici e diffondersi anche ad altri organi. L'efficacia del trattamento in genere diminuisce con una maggiore estensione del tumore. In alcuni casi gravi, il tumore della cervice può essere letale.

Secondo fonte AIRTUM, nel 2017 sono stati stimati 2300 nuovi casi di tumori della cervice uterina HPV-correlati, pari al 2% di tutti i tumori femminili. Si tratta di una forma tumorale che interessa perlopiù donne di età inferiore ai 50 anni, la cui incidenza scende dal 4% all'1% dopo tale soglia d'età. Il rischio stimato per una donna di sviluppare il tumore alla cervice uterina nell'arco della propria vita è di 1 a 160, con una mortalità pari a circa il 4% dei decessi per tumore nelle donne.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS o WHO), il cancro della cervice è il secondo tipo di cancro più comune nelle donne dei paesi in via di sviluppo. In questi paesi, circa 445.000 donne ricevono una diagnosi di tumore alla cervice e circa 270.000 muoiono a causa di esso. In Italia, così come in altri paesi come gli Stati Uniti, dove sono attive ormai da anni campagne di prevenzione, l'incidenza del tumore alla cervice è diminuita considerevolmente. Il Pap Test e i programmi di screening organizzati, rappresentano sicuramente lo strumento primario di diagnosi precoce del tumore alla cervice. Anche se di difficile valutazione, per la mancanza di stime precise effettuate prima dell'introduzione del PapTest, sembra che i programmi di screening abbiano diminuito del 70% il tasso di incidenza di tumori alla cervice. In Italia, il Piano Nazionale Prevenzione 2014-2018, ha recentemente permesso l'introduzione del test HPV come test di primo livello in sostituzione al PapTest.

Accordion Title
Approfondimenti
  • Fattori di rischio

    L'infezione da papilloma virus (HPV), una delle infezioni sessualmente trasmesse, è il fattore di rischio più importante per il cancro del collo dell'utero. L'HPV è un gruppo di più di 200 virus che causano la formazione di verruche in svariate parti del corpo, compresa la cervice. I ceppi di HPV che colpiscono la cervice sono più di 40 e si trasmettono facilmente attraverso il contatto sessuale diretto della pelle e delle mucose. La quasi totalità dei tumori alla cervice sono causati da HPV, ma non tutti i ceppi di HPV causano il tumore. Esistono poi ceppi di HPV non trasmissibili per via sessuale e non in grado di infettare i genitali.

    I ceppi di HPV responsabili del tumore alla cervice si dividono in due categorie: ad "alto rischio" ed a "basso rischio", sulla base della loro associazione con il cancro del collo dell'utero. L'infezione persistente operata da ceppi di HPV ad alto rischio, è responsabile della maggior parte dei tumori della cervice. Sono considerati ad alto rischio circa una dozzina di ceppi di HPV, tra i quali HPV 16, 18, 33, 35 e 39. In particolare, i ceppi HPV 16 e 18 sono responsabili del 70% dei tumori della cervice. I ceppi HPV 6 e 11 invece sono responsabili della maggior parte delle verruche in area genitale ma sono considerati a basso rischio per la loro scarsa tendenza a sviluppare il cancro.

    Le donne che iniziano ad avere rapporti sessuali in giovane età, hanno più partner o hanno un partner che ha avuto più partner, sono a rischio maggiore di contrarre l'infezione da HPV. Anche le persone affette da HIV  (AIDS) e/o con il sistema immunitario compromesso, sono a maggior rischio di ammalarsi. Il fumo di sigaretta rappresenta un fattore di rischio per la sua tendenza a sopprimere il sistema immunitario e a danneggiare il DNA nelle cellule della cervice. I fumatori hanno circa il doppio delle probabilità dei non fumatori di sviluppare il cancro del collo dell'utero.

  • Segni e Sintomi

    Le trasformazioni precancerose della cervice di solito non danno alcun sintomo.

    Nel momento in cui la donna avverte sintomi aspecifici, quali una maggiore secrezione vaginale e/o sanguinamento anomalo fra i periodi mestruali o dopo un rapporto sessuale, il tumore di solito si è già sviluppato e può avere invaso i tessuti circostanti.

    Esistono molte patologie diverse dal cancro che possono causare sanguinamento vaginale anomalo e aumentata secrezione vaginale. In questi casi è importante consultare il proprio medico per appurare la causa di questi sintomi o comunque per avere informazioni circa la possibilità di aderire ai protocolli di screening e prevenzione.

  • Esami
    Test di screening
    • Pap test - lo striscio secondo Papanicolaou (Pap) è ampiamente usato per individuare le modifiche precancerose o cancerose nelle cellule della cervice. Le alterazioni precancerose precoci determinano un aspetto anomalo delle cellule della cervice che, se riscontrato al Pap Test, viene indicato come "presenza di cellule atipiche". La presenza di cellule atipiche tuttavia non è necessariamente ascrivibile alla presenza di lesioni precancerose. Queste potrebbero anche essere dovute a infezioni o irritazione delle cellule della parete della cervice. D'altro canto, se non trattate, nel tempo le cellule precancerose possono mutare il loro aspetto e progredire verso il cancro. Nel Pap Test, le alterazioni eventualmente riscontrate nelle cellule, vengono classificate come di basso grado o alto grado. (Per maggiori dettagli si rimanda alla pagina Pap Test)
    • HPV DNA -  si tratta di un test in grado di rilevare il materiale genetico virale (DNA) prima della comparsa di evidenti anomalie cellulari. E' un test pertanto più sensibile rispetto al Pap Test, sebbene sia meno specifico. Questo test consente di ricercare la presenza di HPV ad alto rischio; in alcuni casi i test rilevano i ceppi ad alto rischio senza specificarne il tipo, in altri casi vengono ricercati solo i tipi di HPV maggiormente correlati con il cancro.
       

    Raccomandazioni

    Il Piano Nazionale Prevenzione 2014-2018 ha recentemente modificato il protocollo di screening per l'HPV. L'introduzione e la validazione del nuovo test HPV DNA ha portato innovazioni nel panorama scientifico, influenzando le raccomandazioni delle principali società scientifiche nazionali ed internazionali.

    Secondo il nuovo programma di screening, il Pap Test deve essere eseguito ogni 3 anni per le donne di età compresa tra i 25 ed i 30-35 anni. Questo perché nelle donne di età inferiore ai 30-35 anni, le infezioni da HPV sono molto frequenti ma, nella maggioranza dei casi, a risoluzione spontanea. Lo screening con HPV DNA in queste donne quindi poterebbe a trattare delle lesioni con alta probabilità di regressione spontanea.

    Per le donne di età compresa tra i 30-35 ed i 64 anni invece, viene raccomandato l'utilizzo del test HPV DNA come test primario per lo screening. Questo secondo test prevede la raccolta di un campione di cellule della cervice in maniera analoga a quanto viene effettuato per il Pap Test. In caso di esito negativo all'esame, deve essere raccomandato un ulteriore controllo dopo 5 anni. In caso di esito positivo (presenza di un ceppo HPV ad alto rischio), viene invece raccomandata l'esecuzione del Pap Test utilizzando lo stesso campione prelevato per il test HPV DNA. Se il Pap Test è negativo, il test HPV DNA deve essere ripetuto dopo un anno per verificare l'eventuale risoluzione dell'infezione. In caso contrario, la paziente deve essere sottoposta agli esami di approfondimento (vedi Test diagnostici).

    Alcune linee guida raccomandano alle donne a rischio per la presenza di diagnosi pregresse di lesioni precancerose e di cancro alla cervice, di infezione da HIV o con il sistema immunitario compromesso, di sottoporsi allo screening più frequentemente rispetto alla popolazione generale.

    Lo screening nelle donne di età inferiore ai 21 anni, indipendentemente dall'attività sessuale, non è raccomandato per la bassa incidenza di cancro della cervice in questa classe di età. I possibili risultati falsi-positivi potrebbero infatti generare ansia e trattamenti non necessari.

    Tests diagnostici

    Le donne con un risultato positivo ai test di screening, devono sottoporsi ai seguenti esami:

    • Colposcopia - è un esame di approfondimento che utilizza una soluzione debolmente acida posta nella cervice, che ne consente quindi l'analisi attraverso il colposcopio (che ingrandisce l'immagine fortemente illuminata), così da controllare le aree anomale. La colposcopia può includere anche il test di Schiller, che prevede l'introduzione di iodio nel collo dell'utero; questo determina la colorazione marrone delle cellule normali e bianca o gialla di quelle anomale.
    • Biopsia - le aree anomale vengono asportate ed esaminate dal patologo. L'analisi del tessuto prelevato tramite biopsia e la valutazione microscopica delle lesioni, sono l'unico metodo che consente di effettuare diagnosi certa della presenza di cellule anomale neoplastiche, precancerose o alterate per qualsiasi altra ragione.
  • Stadiazione

    In caso di diagnosi di tumore, è necessaria la stadiazione. La stadiazione prevede un attento e approfondito esame che consente di valutare l'estensione del tumore e l'eventuale interessamento di altri organi. Gli stadi includono:

    • Stadio 0 - il tumore è confinato alle sole cellule del rivestimento della cervice
    • Stadio I - il tumore è cresciuto (ha invaso) la cervice ma non è cresciuto al di fuori dell'utero
    • Stadio II - il tumore si è diffuso oltre la cervice e l'utero e può essersi esteso alla parte superiore della vagina. Non si è diffuso (metastasi) alla parte inferiore della vagina o alla parete pelvica
    • Stadio III - il tumore si è diffuso nella parte inferiore della vagina o alla parete pelvica. Non ha interessato i linfonodi o altre aree dell'organismo
    • Stadio IV - l'ultimo stadio, il più avanzato; il tumore si è diffuso ad altre aree dell'organismo come i polmoni, i linfonodi o le ossa.
       

    La stadiazione è una parte molto importante del processo diagnostico. Le opzioni terapeutiche e la prognosi dipendono in gran parte dalla stadiazione del tumore.

  • Trattamento e Prevenzione

    Il trattamento del tumore del collo dell'utero dipende dallo stadio della malattia. Se il tumore è limitato al rivestimento della cervice o contenuto all'interno del collo dell'utero, il trattamento prevede la rimozione chirurgica, la crioterapia (congelamento delle cellule o tessuti anomali) o la laser terapia.

    Un cancro della cervice più invasivo può richiedere un intervento chirurgico per rimuovere la cervice e l'utero (isterectomia) e altri organi e tessuti interessati, seguito da trattamenti di radioterapia e/o chemioterapia per distruggere tutte le cellule cancerose rimanenti.

    I metodi, trattamenti e farmaci disponibili sono in costante evoluzione; pertanto si raccomanda di rivolgersi allo specialista oncologo per discutere le strategie terapeutiche più adatte al singolo caso.

    La prevenzione consiste nell'evitare i fattori di rischio come avere rapporti sessuali con più partner, avere rapporti sessuali non protetti e il fumo di sigaretta. I programmi di screening ed il conseguente trattamento delle lesioni precancerose, consentono di trattare la malattia prima dello sviluppo del cancro.

    L'unico metodo però in grado realmente di prevenire l'infezione è il vaccino. Il vaccino consente di prevenire l'infezione ma è inefficace in caso di infezioni già esistenti (non consente la cura delle infezioni).

    In Italia, dal 2007, sono disponibili due vaccini in grado di proteggere contro le infezioni causate da ceppi di papillomavirus (HPV) associati più frequentemente al cancro della cervice:

    • Gardasil® - protegge contro i tipi di HPV 6, 11, 16 e 18 (quadrivalente). I tipi 16 e 18 causano il 70% dei tumori della cervice mentre il 6 e l'11 sono responsabili del 90% delle verruche in zona genitale
    • Cervarix® - protegge contro HPV 16 e 18 (bivalente)
       

    Dal 2008 è partita la campagna di vaccinazione gratuita per le ragazze di 11 anni compiuti (12° anno di vita). Il vaccino infatti è maggiormente efficace nelle ragazze giovani che non abbiano ancora avuto rapporti sessuali. E' tuttavia molto efficace anche nelle ragazze fino ai 25/26 anni che non abbiano ancora avuto rapporti sessuali.

    Il vaccino è inoltre raccomandato anche per i ragazzi per la protezione dall'infezione da HPV, la prevenzione della diffusione ai partner sessuali e la conseguente riduzione del rischio di carcinoma della cervice nelle donne. Per questo motivo, dal 2017, anche i ragazzi di 11 anni compiuti, rientrano nel programma vaccinale per HPV il cui obiettivo di copertura vaccinale per il 2019 è stato posto, per entrambi i sessi, al 95% o superiore (Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale PNPV 2017-2019).

    Le persone vaccinate devono comunque sottoporsi allo screening programmato per il cancro della cervice, poiché il vaccino non previene tutte le possibili infezioni dei ceppi HPV oncogeni (HPV 16 e 18 sono responsabili del 70% dei tumori alla cervice).

    Per chi lo desidera, esiste la possibilità di ricevere il vaccino anche al di fuori dei piani vaccinali, a carico quindi dell'interessato (con agevolazioni da parte del Sistema Sanitario Nazionale che però variano su base Regionale). Questa eventualità deve tuttavia essere discussa con il proprio medico che saprà valutarne l'eventuale efficacia e, nel caso lo ritenga necessario, potrà fare la necessaria richiesta medica. Per maggiori dettagli si rimanda alle Pagine Correlate.

Fonti
Fonti utilizzate nella revisione corrente

(Reviewed 2014 October 15). Cervical Cancer Overview. American Cancer Society. Available online at http://www.cancer.org/Cancer/CervicalCancer/OverviewGuide/cervical-cancer-overview-key-statistics. Accessed 6/16/15.

(2012 March). Screening for Cervical Cancer. U.S. Preventive Services Task Force. Available online at http://www.uspreventiveservicestaskforce.org/uspstf/uspscerv.htm. Accessed 6/16/15.

Moyer, VA on behalf of the U.S. Preventive Services Task Force. (2012 June 19). Screening for Cervical Cancer: U.S. Preventive Services Task Force Recommendation Statement. Annals of Internal Medicine, 156(5). Available online at http://www.annals.org/content/early/2012/03/14/0003-4819-156-12-201206190-00424.full. Accessed 6/16/15.

(Reviewed 2014 March 17). Cervical Cancer Prevention and Early Detection. American Cancer Society. Available online at http://www.cancer.org/acs/groups/cid/documents/webcontent/003167-pdf.pdf. Accessed 6/16/15.

(Reviewed 2015 February 19). HPV and Cancer. National Cancer Institute. Available online at http://www.cancer.gov/cancertopics/factsheet/Risk/HP. Accessed 6/16/15.

Mayo Clinic Staff. (2015 January 31). Cervical Cancer. Mayo Clinic. Available online at http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/cervical-cancer/basics/definition/con-20030522. Accessed 6/16/15.

Cervical Cancer Prevention (PDQ)(2015 April 9). National Cancer Institute. Available online at http://www.cancer.gov/types/cervical/patient/cervical-prevention-pdq#section/all. Accessed 6/16/15.

Boardman, C. H. (Updated 2014 August 15). Cervical Cancer. Medscape. Available online at http://emedicine.medscape.com/article/253513-overview. Accessed 6/16/15.

(Updated 2015 May 29). Cervical Cancer Treatment (PDQ). National Cancer Institute. Available online at http://www.cancer.gov/types/cervical/patient/cervical-treatment-pdq. Accessed 6/16/15.

Ramirez, P.T and Gershenson, D.M. (Copyright 2015). Cervical Cancer. Merck Manual. Available online at https://www.merckmanuals.com/home/women-s-health-issues/cancers-of-the-female-reproductive-system/cervical-cancer. Accessed 6/16/15.

(Reviewed 2014 September 9). Pap and HPV Testing. National Cancer Institute. Available online at http://www.cancer.gov/types/cervical/pap-hpv-testing-fact-sheet. Accessed 6/16/15.

(Updated 2015 January 1). Human Papillomavirus Vaccine. U.S. Food and Drug Administration. Available online at http://www.fda.gov/BiologicsBloodVaccines/Vaccines/ApprovedProducts/ucm172678.htm. Accessed 6/16/15.

(Reviewed 2014 September 17). The HPV DNA Test. American Cancer Society. Available online through http://www.cancer.org. Accessed 6/16/15.

Saslow, D. et al. (2012 March 14). American Cancer Society, American Society for Colposcopy and Cervical Pathology, and American Society for Clinical Pathology screening guidelines for the prevention and early detection of cervical cancer. CA: A Cancer Journal for Clinicians.Available online at http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.3322/caac.21139/full. Accessed 6/16/15.

Jemal A, et al. (2013 January 7). Annual Report to the Nation on the Status of Cancer, 1975-2009, featuring the burden and trends in human papillomavirus (HPV)-associated cancers and HPV vaccination coverage levels. Journal of the National Cancer Institute. Available online at http://jnci.oxfordjournals.org/content/early/2013/01/03/jnci.djs491.full. Accessed 6/16/15.

(2013 September). New Guidelines for Cervical Cancer Screening: Patient Fact Sheet. American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG). Available online at http://www.acog.org/-/media/For-Patients/pfs004.pdf?dmc=1&ts=20150618T1127599323. Accessed 6/16/15.

(2012 March 14). American Cancer Society. New Screening Guidelines for Cervical Cancer. Available online at http://www.cancer.org/Cancer/news/News/new-screening-guidelines-for-cervical-cancer. Accessed 6/16/15.

Barclay, L. (2015 January 9). New Guidance Recommends HPV DNA Test for Primary Screening. Medscape Medical News. Available online at http://www.medscape.com/viewarticle/837832. Accessed 6/16/15.

(Reviewed March 2015) World Health Organization. Human papillomavirus (HPV) and cervical cancer. Available online at http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs380/en/. Accessed August 2015.

Fonti utilizzate nelle precedenti revisioni

Thomas, Clayton L., Editor (1997). Taber's Cyclopedic Medical Dictionary. F.A. Davis Company, Philadelphia, PA [18th Edition].

Pagana, Kathleen D. & Pagana, Timothy J. (2001). Mosby's Diagnostic and Laboratory Test Reference 5th Edition: Mosby, Inc., Saint Louis, MO.

(2002 January 22, Updated). What you need to know about Cancer of the Cervix. National Cancer Institute [On-line information]. Available online at http://www.cancer.gov/cancer_information/doc_wyntk.aspx?viewid=1529727f-0309-4f59-aa5f-a17a761f10d9.

(2000 February 4). Cervical Cancer. Cervical Cancer Detailed Guide. American Cancer Society [On-line information]. Available online at http://www.cancer.org/eprise/main/docroot/CRI/content/CRI_2_4_7x_CRC_Cervical_Cancer_PDF.

CDC (2002). Cervical Cancer and Pap Test Information. The National Breast and Cervical Cancer Early Detection Program [On-line information]. Available online at http://www.cdc.gov/cancer/nbccedp/info-cc.htm.

MedlinePlus (2001 January 26, Updated). Cervical Cancer. MedlinePlus Health Information [On-line information]. Available online at http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/article/000893.htm.

Nuovo, J. et. al (2001 September 1). New Tests for Cervical Cancer Screening. American Family Physician (AAFP) [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20010901/780.html.

Canavan, T., and Doshi, N. (2000 March 1). Cervical Cancer. American Family Physician (AAFP) [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20000301/1369.html.

Screening for Cervical Cancer. WebMD Health [On-line information]. Available online at http://my.webmd.com/content/article/1680.50756. (Taken from http://odphp.osophs.dhhs.gov/pubs/GUIDECPS/text/CH09.txt)

Zoorob, R., et. al. (2001 March 15). Cancer Screening Guidelines. American Family Physician (AAFP) [On-line journal]. Available online at http://www.aafp.org/afp/20010315/1101.html.

(2004 Copyright). Human Papilloma Virus (HPV). American Cancer Society [On-line information]. Available online at http://www.cancer.org/docroot/cri/content/cri_2_6x_human_papilloma_virus_hpv.asp?sitearea=cri.

Bren, L. (2004 January February). Cervical Cancer Screening. FDA Consumer Magazine [On-line article]. Available online at http://www.fda.gov/fdac/features/2004/104_cancer.html.

(2004 Copyright). Human Papillomavirus (HPV). ARUP's Guide to Clinical Laboratory Testing [On-line testing information]. Available online at http://www.arup-lab.com/guides/clt/tests/clt_302a.jsp#3465668.

(2004 May 4). Revised Cervical Cancer Screening Guidelines Require Reeducation of Women and Physicians. ACOG [On-line news release]. Available online at http://www.acog.org/from_home/publications/press_releases/nr05-04-04-1.cfm?printerFriendly=yes.

(2004 Copyright). The High-Risk HPV Test: A Breakthrough in Cervical Cancer Screening. The HPVtest.com [On-line information from Digene Corportaion]. Available online at http://www.thehpvtest.com/factsheet.html.

(December 2009). American College of Obstetricians and Gynecology Practice Bulletin Number 109, Cervical Cytology Screening. PDF available for download at http://journals.lww.com/greenjournal/documents/PB109_Cervical_Cytology_Screening.pdf. Accessed December 2009.

(April 16, 2008) American Cancer Society. Cervical Cancer Overview: How many women get cervical cancer? Available online at http://www.cancer.org/docroot/CRI/content/CRI_2_2_1X_How_many_women_get_cancer_of_the_cervix_8.asp?sitearea=. Accessed July 2008.

National Cancer Institute. Cancer Advances in Focus, Cervical Cancer. Available online at http://www.cancer.gov/Templates/doc.aspx?viewid=CA5EF6E5-F688-4D1C-A64E-E999866BA508. Accessed June 2008.

National Cancer Institute. What You Need to Know About Cancer of the Cervix: Risk Factors. Available online at http://www.cancer.gov/cancertopics/wyntk/cervix/page5. Accessed June 2008.

National Cancer Institute. What You Need to Know About Cancer of the Cervix: Screening. Available online at http://www.cancer.gov/cancertopics/wyntk/cervix/page6. Accessed June 2008.

National Cancer Institute. What You Need to Know About Cancer of the Cervix: Diagnosis. Available online at http://www.cancer.gov/cancertopics/wyntk/cervix/page8. Accessed June 2008.

(March 26, 2008) American Cancer Society. Detailed Guide: Cervical Cancer, Can Cervical Cancer Be Prevented? Available online at http://www.cancer.org/docroot/CRI/content/CRI_2_4_2X_Can_cervical_cancer_be_prevented_8.asp?sitearea=. Accessed June 2008.

Montalto, N (January 2008). New Evidence-Based Screening Guidelines for Pap Tests. ACOG, Healthy Woman 2008. Available online at http://www.acog.org/acog_districts/dist_notice.cfm?recno=1&bulletin=2496. Accessed July 2008.

(June 6, 2006) US Food and Drug Administration. FDA Licenses New Vaccine for Prevention of Cervical Cancer and Other Diseases in Females Caused by Human Papillomavirus. FDA News. Available online at http://www.fda.gov/bbs/topics/NEWS/2006/NEW01385.html. Accessed July 2008.

(November 21, 2007) Zeller J, Lynm C, Glass R. Carcinoma of the Cervix. JAMA. 2007;298(19):2336. PDF available for download at http://jama.ama-assn.org/cgi/reprint/298/19/2336.pdf. Accessed July 2008.

(Reviewed/updated April 2008) American Academy of Family Physicians. Pap Smears. Available online at http://familydoctor.org/online/famdocen/home/women/reproductive/gynecologic/138.html. Accessed July 2008.

American Cancer Society. Cervical Cancer Overview. Available at http://www.cancer.org/Cancer/CervicalCancer/OverviewGuide/cervical-cancer-overview-key-statistics. Last reviewed February 8, 2012. Accessed March 23, 2012.

World Health Organization. Sexual and Reproductive Health: Cancer of the Cervix. Available online at http://www.who.int/reproductivehealth/topics/cancers/en/. Accessed March 23, 2012.

Press release. FDA Approves New Indication for Gardasil to Prevent Genital Warts in Men and Boys. Available online at http://www.fda.gov/NewsEvents/Newsroom/PressAnnouncements/ucm187003.htm. Issued October 16, 2009. Accessed March 23, 2009.

U.S. Preventive Services Task Force. Screening for Cervical Cancer. Release Date: March 2012. Available online at http://www.uspreventiveservicestaskforce.org/uspstf/uspscerv.htm. Accessed March 2012.

Moyer, VA on behalf of the U.S. Preventive Services Task Force. Screening for Cervical Cancer: U.S. Preventive Services Task Force Recommendation Statement. Annals of Internal Medicine, March 6, 2012, 156(5). Available online at http://www.annals.org/content/early/2012/03/14/0003-4819-156-12-201206190-00424.full. Accessed March 2012. 

American Cancer Society. New Screening Guidelines for Cervical Cancer. Article date: March 14, 2012. Available online at http://www.cancer.org/Cancer/news/News/new-screening-guidelines-for-cervical-cancer. Accessed March 2012.

American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG). Cervical cytology screening. Washington (DC): American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG); 2009 Dec. 12 (ACOG practice bulletin; no. 109). Available online at http://www.guideline.gov. Accessed March 23, 2012

National Cancer Institute. Fact Sheet. HPV and Cancer. Available online at http://www.cancer.gov/cancertopics/factsheet/Risk/HPV. Accessed March 23, 2012.

National Cancer Institute.Treatment Options by Stage. Available online at http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/treatment/cervical/Patient/page5. Accessed March 23, 2012 .

(December 19, 2011) Centers for Disease Control and Prevention. HPV and Men—Fact Sheet. Available online at http://www.cdc.gov/std/HPV/STDFact-HPV-and-men.htm. Accessed June 2012.

Reuters. Wait longer between Pap tests, doctors say. October 22, 2012. Available online at http://www.reuters.com/article/2012/10/22/health-cancer-papsmear-idUSL3E8LM84D20121022. Accessed November 2012.

ACOG. Ob-Gyns Recommend Women Wait 3 to 5 Years Between Pap Tests. October 22, 2012. Available online at http://www.acog.org/About_ACOG/News_Room/News_Releases/2012/Ob-Gyns_Recommend_Women_Wait_3_to_5_Years_Between_Pap_Tests. Accessed November 2012.