Varicella e Herpes zoster

Noto anche come: Virus della Varicella Zoster, VZV, Herpes Zoster
Nome: Esame colturale del Virus della Varicella Zoster, PCR del Virus della Varicella Zoster, Ricerca di anticorpi IgG e IgM anti- VZV, Immunofluorescenza diretta (DFA) per la ricerca del VZV
Esami associati: Anticorpi anti virus Epstein-Barr (EBV), CMV

In sintesi

 

Perché fare il test?
Per la diagnosi, se necessario, di varicella o Herpes Zoster attiva, recente o pregressa; per verificare la presenza di immunizzazione al Virus della Varicella Zoster (VZV) o per verificare il rischio di riattivazione del VZV prima della somministrazione di farmaci immunosoppressivi.

Quando fare il test?
In presenza di sintomi insoliti e/o particolarmente gravi per i quali il clinico voglia distinguere tra un’infezione da VZV e un’altra causa; nel caso in cui sia necessario verificare l’immunizzazione al VZV; talvolta prima di un trapianto d’organo o nel caso in cui un bambino, una donna in gravidanza o una persona immunocompromessa sia stata esposta al virus della varicella.

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio per la ricerca degli anticorpi anti-VZV; per rilevare il virus, un campione di fluido prelevato da una vescicola, dal sangue, dal liquido cefalorachidiano o altri fluidi corporei o campioni tissutali.

Il test richiede una preparazione?
No, nessuna.


Questo contentuto è stato modificato il01.01.2017