Rosolia

Noto anche come: Rosolia, Rubivirus, Terza malattia
Nome: Rosolia
Esami associati: TORCH, CMV, Morbillo e parotite

In sintesi

 

Perché fare il test?
Per rilevare un’infezione in corso o pregressa del virus della rosolia e per valutare se siano presenti livelli protettivi di anticorpi contro il virus della rosolia.

Quando fare il test?
Per verificare lo stato dell’immunizzazione prima o all’inizio di una gravidanza; nel caso in cui una donna in gravidanza presenti sintomi associati alla rosolia, come febbre e eruzioni cutanee; nel caso in cui dei neonati mostrino sintomi di sviluppo anomalo o difetti congeniti che potrebbero essere riconducibili ad un’infezione intrauterina; nel caso in cui sia necessario verificare la presenza di una recente infezione del virus della rosolia o lo stato di immunizzazione.

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue venoso prelevato dal braccio o, nei neonati, dal cordone ombelicale o dalla puntura del tallone.

Il test richiede una preparazione?
No, nessuna.


Questo contentuto è stato modificato il31.07.2016