Proteine Urinarie

Noto anche come: Proteine Urinarie delle 24 ore, Proteine Urinarie Totali, Rapporto Proteine Urinarie /creatinina
Nome: Proteine Urinarie
Esami associati: Esame urine completo, Albumina, Proteine Totali, Microalbumina e rapporto Microalbumina/Creatinina, Protein Electro.

Come è usato?
Quando è richiesto?
Come interpretare il test?
Cos’altro dovrei sapere?


Come è usato?
Il test delle proteine urinarie è usato per rilevare proteine nelle urine, per aiutare a valutare e monitorare la funzionalità renale, e per aiutare a rilevare e diagnosticare un danno renale precoce e patologie renali. Proteine urinarie su stick si eseguono di routine durante l’analisi delle urine. E’ usato per la ricerca delle proteine urinarie sulla popolazione. Se è rilevata una quantità di proteine da lieve a moderata, allora un altro esame delle urine e delle proteine su stick può esser eseguito successivamente per vedere se ci sono ancora proteine nelle urine o se sono tornate ad un livello non rilevabile. Se c’è una grossa quantità di proteine nel primo campione e/o persiste nel secondo campione, allora il medico può richiedere il test delle urine delle 24 ore come follow-up. Poichè il test su stick misura principalmente l’albumina, il test delle proteine delle 24 ore può anche esser richiesto se il medico sospetta che sino rilasciate altre proteine oltre l’albumina.

Il test delle proteine urinarie dice al medico che nelle urine sono presenti proteine, ma non indica quale tipo è presente o la causa della proteinuria. Quando il medico sta approfondendo, può anche richiedere un’elettroforesi su siero e su urine per determinare quali proteine si stanno perdendo e in quale concentrazione. Questo è sopratutto vero se sospetta una sintesi proteica anomala, come nel caso del mieloma multiplo.Può richiedere un pannello metabolico ( CMP) per vedere la concentrazione di albumina e delle proteine totali nel sangue e per aiutare a valutare la funzionalità renale ed epatica.Se si sospetta una malattia o un danno renale, può anche richiedere un esame per immagine per valutare l’aspetto dell’organo.

Un rapporto proteine /creatinina può esser richiesto su un campione estemporaneo se un bambino mostra persistente e significativa evidenza di proteine nelle urine con un test su stick. I bambini ( come gli adulti) alcune volte hanno una proteinuria transitoria senza una alterazione funzionale renale apparente e possono avere una perdita importante di proteine nelle urine sia durante il giorno che durante la notte.Il medico può monitorare le urine ad intervalli per vedere se la concentrazione di proteinuria cambia nel tempo.

Sia le proteine urinarie delle 24 ore che il rapporto proteine /creatinina su un campione estemporaneo può esser richiesto per monitorare un paziente con una malattia o danno renale noti. Proteine urinarie su stick o un rapporto proteine /creatinina possono essere usati per il controllo di pazienti regolarmente quando stanno assumendo farmaci che possono alterare la funzionalità renale.
[Back to top]


Quando è richiesto?
Le proteine urinarie su stick sono di frequente dosate come test di screening quando è eseguita un’analisi delle urine.Questo può esser fatto come parte di una visita medica, per la preparazione ad una gravidanza, quando si sospetta un’infezione delle vie urinarie, come parte di un ricovero ospedaliero, o quando il medico vuole valutare la funzionalità renale. Può anche esser fatto quando un precedente test su stick è risultato positivo per proteine per vedere se la perdita di proteine continua.

Il test delle proteine urinarie delle 24 ore può esser richiesto come test di follow-up quando un test su stick evidenzia una concentrazione elevata di proteine presente nelle urine e/o quando le proteine sono presenti costantemente. Poichè il test su stick dosa principalmente l’albumina, il medico può richiedere un test delle proteine urinarie delle 24 ore anche quando con lo stick è rilevata una piccola quantità se sospetta che possono esser rilasciate altre proteine oltre l’albumina.

Quando il medico sta diagnosticando la causa della proteinuria può anche richiedere un’elettroforesi su urine per determinare esattamente quali proteine si stanno perdendo e in quali concentrazioni. Può esser richiesta anche un’elettroforesi su siero per vedere le proteine nel sangue, specialmente se si sospetta una sintesi proteica alterata. Altri test su sangue, come BUN e creatinina, possono esser richiesti per valutare lafunzionalità renale e l’albumina e/o il test delle proteine totali possono esser eseguiti per vedere le proteine nel sangue.

Un rapporto proteine/ creatinina può esser richiesto su un campione estemporaneo quando un bambino mostra evidenza di significativa e persistente proteinuria con un test su stick. Può anche esser richiesto quando un paziente ha una malattia renale o danno renale noto e il medico vuole monitorare la funzionalità renale nel tempo. Le proteine urinarie su stick e/o un rapporto proteine /creatinina su un campione estemporaneo possono esser usati per controllare il coinvolgimento renale quando un paziente sta assumendo farmaci che potenzialmente possono influenzare la funzionalità renale.
[Back to top]


Come interpretare il test?
NOTA: Un intervallo di riferimento univoco non é disponibile per questa analisi. Infatti i valori di riferimento possono differire nei vari da laboratorio poiché dipendono da molti fattori, tra i quali l’età del paziente, il sesso, la popolazione di riferimento, i metodi analitici. Il referto del tuo laboratorio dovrebbe prevedere degli intervalli di riferimento specifici per ogni analisi. Lab Test On Line raccomanda vivamente di discutere sempre i risultati delle analisi con il proprio medico. Per maggiori informazioni sugli intervalli di riferimento vi suggeriamo di leggere questo articolo Gli intervalli di riferimento ed il loro significato.

La proteinuria è un segnale di allarme. Può indicare danno o malattia renale o essere un aumento transitorio dovuto ad un’infezione, farmaci, esercizio fisico, o stress emotivo o fisico. In alcune persone, può esser presente durante il giorno e assente di notte quando il paziente è coricato ( proteinuria ortostatica). Nelle donne in gravidanza, elevata concentrazione di proteine nelle urine può esser associata a pre- eclampsia.

Quando è presente un danno renale, la concentrazione proteica è generalmente correlata con la gravità del danno, e una concentrazione che aumenta nel tempo indica un danno che aumenta e una funzionalità renale che diminuisce.La proteinuria è associata con molte malattie, che sono:

  • Amiloidosi
  • Cancro della vescica
  • Insufficienza cardiaca congenita
  • Diabete
  • Terapie farmacologiche che sono potenzialmente tossiche per i reni
  • Glomerulonefriti
  • Sindrome di Goodpasture
  • Avvelenamento da metalli pesanti
  • Ipertensione
  • Infezione renale
  • Mieloma multiplo
  • Malattia renale policistica
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Infezione del tratto urinario

[Back to top]


Cos’altro dovrei sapere?
Le differenti metodiche per la ricerca delle proteine nelle urine variano nell’esecuzione. Per esempio, proteine positive su stick possono essere elevate a causa di altre fonti di proteine, come sangue, sperma, o secrezioni vaginali nelle urine.

Poichè esso dosa principalmente albumina, lo stick può occasionalmente essere normale quando significative quantità di altre proteine sono presenti nelle urine. Un campione di urine delle 24 ore rappresenta l’escrezione di proteine in 24 ore. Sarà accurato solo se si raccolgono tutte le urine. Il rapporto proteine/ creatinina è più di un’istantanea di come molte proteine siano nelle urine al momento in cui il campione è raccolto. Se è elevato, allora sono presenti proteine; se è negativo, è possibile che il paziente non abbia perso proprio in quel momento una quantità misurabile di proteine.
[Back to top]


Questo contentuto è stato modificato il04.08.2009