Pb

Noto anche come: Esame del piombo nel sangue, Livello del piombo nel sangue
Nome: Piombemia
Esami associati: ZPP, Metalli pesanti

Il campione da analizzare

Cosa viene testato?
Questo esame misura la concentrazione di piombo nel sangue al momento del prelievo. Il piombo è un metallo morbido presente nell’ambiente. Quando viene inalato o ingerito può provocare danni, agli organi e al sistema nervoso. Anche a basse concentrazioni può causare danni irreversibili senza provocare sintomi fisici. Nei bambini può provocare un ritardo cognitivo permanente, disordini comportamentali e ritardo nello sviluppo. L’esposizione al piombo può provocare  debolezza, anemia, nausea, perdita di peso, affaticamento, mal di testa, mal di stomaco e disfunzioni renali, riproduttive e del sistema nervoso. Il piombo può passare dal circolo materno a quello fetale e provocare aborto o nascita prematura.

In passato il piombo era usato nelle vernici, nella benzina, nei condotti dell’acqua e in altri prodotti per la casa come il cibo in scatola.  Anche se l’uso di questo metallo è stato drasticamente ridotto, esso è ancora presente in alcuni prodotti e processi industriali. Nelle abitazioni costruite prima del 1978 è possibile che le vernici contengano piombo e che la polvere ne sia ancora contaminata, specialmente se sono state costruite prima del 1950. Anche il terreno attorno a queste case potrebbe essere contaminato.

E’ probabile che i bambini di età inferiore ai 6 anni siano più esposti al piombo per l’abitudine di mettersi le mani in bocca e la facilità di assorbimento che li caratterizza. Il piombo entra nel loro organismo per ingestione di polvere o pezzetti di vernice, inalazione di polvere, mettendo in bocca o masticando oggetti che contengono piombo o da esso contaminati e/o per ingestione di acqua e cibo contaminati. L’esposizione degli adulti è più spesso legata al lavoro o agli hobby. Può capitare che quando un genitore lavora a contatto con il piombo, possa veicolarlo dentro le mura domestiche ad esempio portando a casa i vestiti da lavoro, ed esporre i bambini al metallo.

Come viene raccolto il campione da testare?
Il campione di sangue viene prelevato da una vena del braccio. A volte un piccolo quantitativo di sangue viene prelevato dal dito (per i bambini dal tallone) con un dispositivo che determina seduta stante la concentrazione del piombo. Se il test sul dito risulta positivo, allora viene effettuato un prelievo dal braccio per eseguire il test di conferma.

NOTA: Se il sottoporsi a queste analisi mediche provoca stati d' ansia o disagio, si consiglia di leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.

Un ulteriore articolo: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico

Esiste una preparazione al  test che possa assicurare la buona qualità del campione?
No.

[Back to the top]


Questo contentuto è stato modificato il17.04.2009