GH

Noto anche come: hGH, Human Growth Hormone (HGH), Somatotropina, Ormone della crescita
Nome: Growth Hormone
Esami associati: IGF-1, Glucosio, Cortisolo, ACTH, TSH, Prolattina, Tiroxina, FSH, LH, Testosterone

Come si usa ?  
Quando é richiesto ?
Che cosa significa il risultato del test ?
C’e' qualcos’altro che dovrei sapere ?


Come si usa ?
Il test GH non é consigliato per uno screening generale. Viene soprattutto richiesto per coloro che presentano sintomi di anomalie di ormone della crescita, come seguito di risultati anomali di altri test ormonali, o per aiutare a valutare la funzione pituitaria.
Misurazioni periodiche del GH possono anche essere effettuate su bambini che sono stati sottoposti a cure di radiazione del sistema nervoso centrale o ad irradiazione di tutto il corpo prima di un trapianto di cellule staminali. Questo avviene comunemente nella leucemia linfoblastica acuta (ALL), in cui l’irradiazione del cervello può coinvolgere l’ipotalamo e la ghiandola pituitaria, influenzando così anche la crescita.

I test dell’ormone della crescita aiutano ad identificare l’eccessiva e la diminuita produzione di GH e danno al medico informazioni sulla gravità di una condizione patologica. Sono parte del complesso diagnostico richiesto per trovare la causa di un’abnorme produzione ormonale. L’esame molto spesso comprende o un test  di stimolo del GH o un test di soppressione del GH per misurare i livelli di GH nel tempo. I test di stimolo del GH aiutano a diagnosticare l’ipopituitarismo. Per un test di stimolo, é prelevato un campione di sangue dopo che il paziente ha digiunato per 10-12 ore. Poi, sotto stretto controllo medico, al paziente viene iniettata una soluzione endovena di insulina o arginina. Campioni di sangue sono poi prelevati ad intervalli calcolati, ed i livelli di GH sono misurati in ciascuno di questi campioni per vedere se l’ipofisi é stata stimolata dall’insulina o arginina a produrre gli attesi livelli di GH

I test di soppressione del GH aiutano a diagnosticare l’ iperpituitarismo, che, in aggiunta ad altri esami del sangue ed indagini diagnostiche per immagini a scansione, può aiutare ad identificare e localizzare tumori dell’ipofisi. Per un test di soppressione, si preleva un campione di sangue dopo un digiuno di 10-12 ore. Poi è data al paziente una soluzione standard di glucosio da bere. I campioni di sangue sono prelevati ad intervalli prestabiliti, ed i livelli di GH sono misurati in ciascuno di questi per vedere se l’ipofisi è sufficientemente inibita nel funzionamento dalla dose di glucosio.

Spesso altri esami del sangue che riflettono la funzione pituitaria, come il T4, TSH, cortisolo FSH, LH, e il testosterone (per gli uomini), sono pure richiesti. Questi esami vengono di solito eseguiti prima del test del GH per accertare che essi siano normali e/o controllati da medicinali prima che sia fatto l’esame del GH. I livelli di glucosio vengono confrontati con i campioni raccolti durante il test di soppressione del GH, sia per rintracciare i livelli di glucosio che per accertare che il sistema del paziente sia sufficientemente coinvolto dalla soluzione di glucosio.

IGF-1 (fattore di crescita -1 tipo insulina) é spesso misurato una volta durante la prova di provocazione del GH ed é spesso usato da solo o col GH come mezzo di monitoraggio. Prodotto nel fegato, l’IGF-1 rispecchia gli eccessi e le mancanze di GH, ma il suo livello é stabile durante il giorno, diventando così un utile indicatore di livelli medi di GH.

I livelli di GH ed IGF-1 sono spesso monitorati per lunghi periodi successivamente a cure GHD (DEFICIT DI ORMONE DELLA CRESCITA), gigantismo, ed acromegalia, e sono monitorati in seguito a intervento chirurgico, cure con medicinali, e/o radiazione per tumore pituitario.
[Back to top]

 

Quando é richiesto?
Il test di stimolo del GH é richiesta quando un bambino ha sintomi di GHD (DEFICIT DI ORMONE DELLA CRESCITA), quindi quando:

  • Il suo tasso di crescita rallenta nella prima infanzia ed il bambino é molto più piccolo dei coetanei;
  • I test TSH indicano che il bambino non é ipotiroideo (bassi livelli della tiroide possono anche causare crescita rallentata);
  • I raggi x indicano sviluppo osseo ritardato;
  • Il medico sospetta che l’ipofisi del bambino sia poco attiva.

Una volta che il GHD (DEFICIT DI ORMONE DELLA CRESCITA) é diagnosticato, il medico può usare la prova di stimolazione per confermare la diagnosi, insieme all’ IGF-1 per monitorare l’efficacia del sostituto del GH (se indicato), e quando un bambino raggiunge l’età adulta per vedere se è necessario un supplemento continuo.

I livelli di GH sono anche monitorati nei bambini che hanno subito terapie di radiazione.

Le prove di stimolazione sono richieste per gli adulti quando questi hanno sintomi di GHD (DEFICIT DI ORMONE DELLA CRESCITA) e/o ipopituitarismo, come densità ossea diminuita, affaticamento, cambiamenti inattesi dei lipidi, e ridotta tolleranza all’esercizio fisico.. Altre prove ormonali sono svolte prima per escludere altre condizioni che possono causare sintomi simili.

Le prove di soppressione GH sono effettuate quando i bambini mostrano segni di gigantismo, quando gli adulti mostrano segni di acromegalia, e/o quando il medico sospetta iperpituitarismo. I test di soppressione si possono fare quando si sospetta un tumore ipofisario e possono essere usati insieme ai livelli di IGF-1 ed altri livelli ormonali per monitorare l’efficacia della cura di queste condizioni. Il monitoraggio può continuare ad intervalli regolari per molti anni per prevenire la recidiva.

Dato che il GH é rilasciato dall’ipofisi in maniera pulsatile, i livelli singoli di GH non sono molto utili. C’è troppa sovrapposizione tra risultati abnormi e variazione normale giornaliera. I livelli di GH saranno più alti dapprima al mattino ed aumenteranno con l’attività fisica e lo stress.
[Back to top]

 

Che cosa significa il risultato del test?
NOTA: Un intervallo di riferimento univoco non é disponibile per questa analisi. Infatti i valori di riferimento possono differire nei vari da laboratorio poiché dipendono da molti fattori, tra i quali l’età del paziente, il sesso, la popolazione di riferimento, i metodi analitici. Il referto del tuo laboratorio dovrebbe prevedere degli intervalli di riferimento specifici per ogni analisi. Lab Test On Line raccomanda vivamente di discutere sempre i risultati delle analisi con il proprio medico. Per maggiori informazioni sugli intervalli di riferimento vi suggeriamo di leggere questo articolo Gli intervalli di riferimento ed il loro significato.

Prova di soppressione del GH:
Se i livelli di GH non sono significativamente soppressi durante un test di soppressione del GH (cioè rimangono più alti di quanto dovrebbero) e:

  • Si hanno sintomi di  gigantismo o acromegalia
  • Gli altri livelli di ormoni pituitari sono normali e/o controllati
  • I livelli IGF-1 sono alti

Allora é probabile che si produca troppo GH e che questo causi complicazioni. Se si hanno altri ormoni ipofisari anormali, allora può esserci una condizione di iperpituitarismo. Se appare una massa in una radiografia, tomografia computerizzata o MRI, allora potrebbe esserci un tumore ipofisario (o molto raramente un tumore maligno). Se si é sotto controllo per un precedente tumore, allora può trattarsi di una recidiva.

Prova di stimolazione del GH
se i livelli di GH non sono significativamente stimolati durante un test di stimolo del GH (sono più bassi di quanto dovrebbero essere) e:

  • Si hanno sintomi di GHD (DEFICIT DI ORMONE DELLA CRESCITA)
  • Gli altri livelli ormonali pituitari sono normali e/o controllati
  • Il livello di IGF-1 é basso

Allora é probabile che si abbia una mancanza di GH che il medico può curare. Se il livello di TSH é basso, allora la mancanza dovrebbe essere considerata in primo luogo poiché l’ inadeguatezza della tiroide può causare sintomi simili al GHD (DEFICIT DI ORMONE DELLA CRESCITA). Può anche trattarsi di una diminuzione più generale della funzione pituitaria.
[Back to top]

 

C’e' qualcos’altro che dovrei sapere?
I tumori ipofisari sono la causa più comune di produzione in eccesso di GH ma possono anche causare mancanza. La presenza di un tumore ipofisario non solo può influenzare la produzione di ACTH sindrome di Cushing) o prolattina ( galattorrea). Se il tumore é relativamente grande, può inibire tutta la produzione degli ormoni ipofisari e causare danni ai tessuti circostanti.

I fattori che possono interferire con le prove GH comprendono:

  • Stress, esercizio fisico, e bassi livelli di glucosio nel sangue
  • Le medicine che possono aumentare il GH comprendono: le amfetamine, le arginine, le dopamine, gli estrogeni, il glucagone, le istamine,l’ insulina, la levodopa, la metildopa, l’ acido nicotinico
  • Medicinali che possono diminuire i livelli di GH: corticosteroidi e fenotiazine
  • Scintigrafia entro una settimana dal test (con alcuni metodi di laboratorio)

Livelli abnormi di GH possono di solito essere modificati una volta che se ne identificano le cause. GH sintetico é disponibile per alleviare le mancanze nei bambini (il trattamento degli adulti con GHD (DEFICIT DI ORMONE DELLA CRESCITA) più controverso). Combinazioni di interventi chirurgici, somministrazioni di medicinali, e radiazioni si possono usare per trattare tumori pituitari che causano un eccesso di produzione di GH. L’importante é identificare anomalie del GH il più presto possibile per buoni esiti. I cambiamenti della crescita ossea associati al gigantismo ed all’ acromegalia sono permanenti e, se non curati, ad esempio persisterà la bassa statura del bambino con scarso GH.

Possono esserci complicazioni a lungo termine per le anormalità del GH. l’acromegalia, per esempio, può causare polipi al colon, (aumentando il rischio di un paziente di sviluppare il cancro al colon), diabete, pressione sanguigna alta, ed anomalie della vista. Se un tumore pituitario danneggia permanentemente le cellule pituitarie, allora può essere necessaria una sostituzione multipla di ormoni. L’aumento della crescita ossea può anche portare a nervi intrappolati (sindrome del tunnel carpale), artrite, ed ossa deboli.
[Back to top]


Questo contentuto è stato modificato il12.04.2010