Fibrinogeno

Noto anche come: Fattore I, Fibrinogeno attivo, Antigene del fibrinogeno, Fibrinogeno plasmatico, Test dell’ipofibrinogenomia
Nome: Fibrinogeno
Esami associati: PT e INR, aPTT, D-dimero, Fattori della Coagulazione, Piastrine, PCR

 

In sintesi

Perché fare il test?
Come parte delle indagini relative a un possibile difetto della coagulazione o di ipercoagulabilità (episodi trombotici), in particolare per valutare la concentrazione e la funzionalità del fibrinogeno; a volte per determinare il rischio di sviluppare una patologia cardiovascolare

Quando fare il test?
In seguito a episodi di sanguinamento o trombotici; quando il PT e/o il PTT sono allungati; quando il paziente ha parenti con un’anomalia o una carenza ereditaria di fibrinogeno; quando il medico ha bisogno di informazioni aggiuntive per valutare il rischio del paziente di sviluppare una patologia cardiovascolare

Che tipo di campione viene richiesto?
Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio

Il test richiede una preparazione?
No


Questo contentuto è stato modificato il30.10.2015