Esame del liquor

Noto anche come: Esame del liquido cefalorachidiano, LCR, esame del liquido cerebrospinale (CSF)
Nome: Analisi del liquido cefalorachidiano (LCR)
Esami associati: Glucosio, Proteine Totali, Emocromo, Acido lattico, AFB Coltura, Rosolia, Sifilide, Herpes, Malattia di Lyme, Elettroforesi delle proteine e immunofissazione, Beta-2 Microglobulina (marcatore tumorale), Anticorpi anti virus Epstein-Barr (EBV), Colorazione di Gram, Arbovirus, VES, PCR

In sintesi

Perché viene eseguito l’esame?
Per diagnosticare una condizione o una patologia a carico del sistema nervoso centrale (SNC) come ad esempio la presenza di un’emorragia cerebrale, di disordini autoimmuni, di infezioni o di tumori.

Quando si esegue l’esame?
L’esame del liquor viene effettuato nel caso in cui il clinico sospetti la presenza di patologie a carico del sistema nervoso centrale.

Che campione viene richiesto?
Un campione di liquor prelevato dal medico tramite una procedura chiamata rachicentesi o puntura lombare, praticata nella parte bassa della schiena.

Il test richiede una preparazione?

L’intestino e la vescica dovrebbero essere svuotati prima della procedura. Durante il prelievo deve essere assunta la posizione fetale. Dopo il prelievo viene richiesto di rimanere distesi per un certo periodo di tempo (circa un paio d’ore).


Questo contentuto è stato modificato il14.06.2016