Cloro

Noto anche come: Cl
Nome: Cloro
Esami associati: Sodio (Na), Potassio (K), Bicarbonato, Elettroliti, Emogasanalisi

Il campione da analizzare

Cosa viene testato?
Il cloro è un elettrolita. E’ uno ione carico negativamente che, insieme ad altri elettroliti, come potassio, sodio e bicarbonato, partecipa alla regolazione della quantità di liquidi nell’organismo e al mantenimento dell’equilibrio acido- base. Il cloro è presente in tutti i liquidi biologici ma si trova ad alte concentrazioni nel sangue e nei fluidi extracellulari. Per la maggior parte del tempo, le concentrazioni di cloro riflettono quelle del sodio, aumentando e diminuendo per le stesse ragioni e in relazione all’andamento del sodio. Quando si verifica uno squilibrio acido- base, però, il cloro ematico può cambiare indipendentemente dal sodio, agendo da tampone. Il cloro aiuta a mantenere una carica neutra a livello cellulare, entrando o uscendo dalla cellula al bisogno.
Il cloro è introdotto col cibo e il sale da tavola, fatto di ioni sodio e cloro. La maggior parte del cloro è assorbita nel tratto gastrointestinale, e l’eccesso viene escreto con l’urina. La concentrazione nel sangue rimane stabile, con una lieve diminuzione dopo i pasti (perché lo stomaco produce acidi durante la digestione, usando il cloro del sangue).

Come viene raccolto il campione da testare?
Un campione di sangue prelevato da una vena del braccio, talvolta un campione di urina random o un campione di urine raccolte nelle 24 ore.

leggere uno o più di questi articoli Come fare fronte alla paura, al disagio ed all'ansia da test, Suggerimenti sui test ematici, Suggerimenti per aiutare i bambini ad affrontare un test medico, Suggerimenti per aiutare l'anziano ad affrontare un test medico.
Un ulteriore articolo: Breve viaggio nel laboratorio, chiarisce le modalità di prelievo del campione ematico
 

Esiste una preparazione al  test che possa assicurare la buona qualità del campione?
No.

[Back to top]


Questo contentuto è stato modificato il29.12.2015