Test di intolleranza al lattosio

Noto anche come: Test del respiro all’idrogeno, Breath test all’idrogeno, Test ematico di tolleranza al lattosio, Test genetico sul gene LCT
Nome: Test di intolleranza al lattosio
Esami associati: Glucosio, Grassi fecali, Celiachia

In sintesi

 

 

Perché fare il test?
Come sostegno alla diagnosi di intolleranza al lattosio in persone con difficoltà nel digerire prodotti caseari o, talvolta, come parte degli approfondimenti eseguiti in caso di sindromi da malassorbimento.

Quando fare il test?
In presenza di sintomi come dolore addominale, gonfiore o diarrea dopo il consumo di latte o altri prodotti caseari.

Che tipo di campione viene richiesto?
Una serie di campioni di respiro inalati dentro uno specifico macchinario o una serie di campioni di sangue venoso prelevati dal braccio.

Il test richiede una preparazione?
È richiesto un digiuno di 12 ore, fatta eccezione per l’acqua. Nelle due settimane precedenti l’esame deve essere evitato l’uso di antibiotici o farmaci come lassativi, antiacidi o emollienti delle feci. È importante avvisare il proprio medico riguardo qualunque farmaco sia stato assunto. Evitare l’attività fisica intensa. È possibile che venga richiesto di lavarsi i denti e/o sciacquare la bocca con acqua, prima e durante il test del respiro.


Questo contentuto è stato modificato il20.04.2017