Morbillo e parotite

Noto anche come: Test di immunità per il Morbillo/Parotite, anticorpi anti-morbillo/parotite, IgG e IgM anti Morbillo/Parotite, test colturali per il virus del morbillo/parotite, RT-PCR per morbillo/parotite
Nome: Anticorpi anti-morbillo/parotite IgG IgM, Test colturali morbillo/parotite, RT-PCR morbillo/parotite
Esami associati: Rosolia, TORCH

In sintesi

 

Perché fare il test?
Il test viene effettuato per la diagnosi di morbillo o parotite; per stabilire se una persona sia immunizzata contro il morbillo o la parotite grazie a precedenti infezioni o vaccinazioni, per confermare un caso di morbillo o parotite e ricercarne la fonte.

Quando fare il test?
Nel caso in cui siano presenti segni e sintomi che facciano sospettare al clinico la presenza di un’infezione del virus del morbillo o della parotite; ogni volta in cui sia necessario valutare lo stato immunitario di un paziente nei confronti di morbillo/parotite; in corso di epidemie di morbillo/parotite al fine di tracciarle e contenerle.

Che tipo di campione viene richiesto?
Per i test sierologici di ricerca degli anticorpi anti-morbillo/parotite, viene richiesto un campione di sangue prelevato dal braccio. Nel caso in cui venga ricercato il virus, allora il campione può essere costituito da sangue, urine, aspirati/lavaggi nasali (nasofaringei), tamponi orali, tamponi faringei, liquido cerebrospinale o altri tessuti.

Il test richiede una preparazione?
Prima del prelievo di un tampone orale, le ghiandole salivari presenti davanti e sotto le orecchie (ghiandole parotidee) vengono massaggiate. Per altri campioni non è richiesta alcuna preparazione.


Questo contentuto è stato modificato il26.06.2016