Cosa sono?

La tiroide è una piccola ghiandola a forma di farfalla localizzata nella porzioneanteriore del collo. Essa riveste un ruolo piuttosto importante nellaregolazione del metabolismo energetico, producendo ormoni (come T3,triiodotironina e T4, L-tiroxina), che attraverso il circolo sanguigno arrivanoad ogni parte del corpo; questi ormoni danno alle cellule un segnale che regolala velocità di consumo di energia e la sintesi proteica.

Latiroide produce anche calcitonina, un ormone implicato nella regolazione deilivelli di calcio nel sangue, che agisce inibendo il riassorbimento osseodell'elemento e aumentando l'escrezione renale dello stesso.

 

Ilivelli di T4 e di T3 nel sangue sono mantenuti costanti grazie ad una fine regolazionea feedback negativo; quando i livelli di questi ormoni decrescono, l'ipotalamorilascia la tireotropina che stimola la produzione da parte della ghiandolapituitaria (piccola ghiandola localizzata sotto l'ipotalamo, quasi al centrodella testa) dell'ormone TSH (tyroid-stimulatinghormone, ormone stimolante la tiroide), che a sua volta stimola la tiroidea produrre ormoni. Quando i livelli di T3 e T4 sono sufficienti, il livello diTSH decresce, mantenendoli quindi sempre costanti.

 

Quando è necessario l'ormone T4 viene rilasciato in circolo dove è di norma legato adun'altra proteina chiamata TBG (thyroxine-bindingglobulin, proteina legante il T4), ed è relativamente inattivo. Nel fegatoe in altri tessuti questo ormone viene convertito a T3, il quale è responsabiledella funzione regolatoria cellulare.

 

Ilrisultato delle patologie legate alla tiroide è espresso dalla produzioneanomala di ormoni; quando questi ultimi vengono prodotti in quantità minoririspetto alla norma, si parla di ipotiroidismo. L'ipotiroidismo causa sintomiquali l'aumento di peso, secchezza della cute, costipazione, intolleranza alfreddo, pelle gonfia, perdita di capelli, affaticamento e irregolaritàmestruale. Le formi più gravi non trattate, chiamate mixedemi, possono portaread infarti, apoplessia e coma. Nei bambini l'ipotiroidismo può causare unritardo nella crescita e bloccare la maturazione sessuale. Nei neonati puòprovocare ritardo mentale; per questa ragione in molti paesi le analisirelative alla tiroide sono state introdotte nel programma di screeningneonatale, in modo da ridurre al minimo gli effetti a lungo termine che questaclasse di patologie può comportare.

 

L'ipertiroidismo invece è un disturbo caratterizzato da un'eccessiva produzione di ormonitiroidei, che si traduce in un aumento dei battiti cardiaci, ansia, perdita dipeso, insonnia, tremore alle mani, fiacchezza e talvolta diarrea. I pazientipossono presentare gonfiore attorno agli occhi, secchezza, irritazione e avolte sporgenza degli stessi, sensibilità alla luce, disturbi visivi e, poichégli occhi non si muovono normalmente, possono mostrare una sorta di “sguardofisso”.

 

 

avanti
Questo contentuto è stato modificato il 12.07.2010