Terapie

La maggior parte delle persone con tratto talassemico non necessitano di alcuna cura. Alcuni pazienti scelgono di sottoporsi alla consulenza genetica soprattutto perché essi possono trasmettere il tratto alla progenie.

I pazienti con malattia da emoglobina H o beta talassemia intermedia sperimenteranno vari gradi di anemia nel corso della loro vita. Essi possono condurre una vita relativamente normale ma sarà necessario un monitoraggio costante e possono occasionalmente avere bisogno di trasfusioni di sangue. La somministrazione di acido folico è spesso consigliata come risposta all’anemia mentre la somministrazione di ferro non è consigliata.

Coloro i quali sono affetti da beta talassemia major generalmente necessitano di trasfusioni di sangue circa ogni 3 o 4 settimane per tutta la loro vita. Queste trasfusioni aiutano a mantenere l’emoglobina ad una concentrazione abbastanza alta per provvedere alla distribuzione di ossigeno nell’organismo e prevenire anomalie di crescita e danno d’organo. Le trasfusioni frequenti, tuttavia, possono far aumentare eccessivamente i livelli di ferro, provocando depositi dello stesso nel fegato, nel cuore, e in altri organi. Una regolare terapia di chelanti del ferro aiuta a liberare l’organismo dall’eccesso di ferro. Questo prevede la somministrazione di un farmaco che lega il ferro e consente la sua eliminazione attraverso le urine. Potrebbe anche essere necessaria la rimozione chirurgica della milza (splenectomia).

Il trapianto di midollo osseo è anche usato come trattamento della beta talassemia major

I feti con alfa talassemia major generano aborto, nascono precocemente o muoiono in tempi brevi dopo la nascita. In questo caso il trattamento si basa sull’identificazione della condizione e sull’eventuale termine della gravidanza o sul monitoraggio assiduo della madre in previsione di complicazioni. Trattamenti sperimentali, come trasfusioni di sangue al feto o anche trapianto di midollo fetale, sono riusciti in pochissimi casi a portare la gravidanza al termine.

avantiindietro
Questo contentuto è stato modificato il 08.09.2010