Cos'è?

La fibromialgia è una sindrome associata con dolore esteso disabilitante, cronico. Quelli che hanno la fibromialgia hanno dolore muscolare e collo, spalle e schiena dolenti. Essi dormono poco e sono spesso irrigiditi quando si svegliano o si muovono dopo essere stati seduti per molto tempo. L'intensità e la localizzazione del dolore e il grado di fatica possono variare da giorno a giorno e possono peggiorare con un esercizio eccessivo e con stress. Sebbene raramente se ne è parlato, la fibromialgia è una malattia comune che colpisce circa il 3.4% delle donne e lo 0.5% degli uomini negli Stati Uniti, specialmente quelli della prima mezza età. E' stato stimato che in un giorno qualsiasi, circa il 5% della gente nella sala d'aspetto del medico è affetta da fibromialgia. Per la maggior parte dei reumatologi, è la seconda o terza malattia più comunemente diagnosticata.
 
Il dolore, la fatica, e numerosi altri sintomi che sono associati alla fibromialgia possono frustrare sia il paziente che il medico. Essi spesso rendono il paziente infelice, ma non causano infiammazione o danno visibile ai tessuti affetti. Finchè il dolore e altri sintomi vanno e vengono a caso, essi né progrediscono a malattia né si risolvono col tempo. Nel passato ai pazienti molto spesso veniva detto che non c'era nulla di sbagliato in loro - ma era “tutto nella loro testa” o che i loro sintomi erano dovuti a depressione o stress. Nonostante ci sia una forma di depressione associata con la fibromialgia, essa non causa la malattia; la prevalenza della depressione è circa la stessa che c'è in alcune malattie croniche.

La comunità medica generale e le maggiori organizzazioni sanitarie ora riconoscono l'esistenza della fibromialgia sebbene ci sia ancora tanto da imparare sulla malattia. Nel 1990, l'American College of Rheumatology ha stabilito una definizione ufficiale di fibromialgia che è stata ampiamente adottata per l'uso da clinici e ricercatori (vedi Testi). Questa definizione identifica i sintomi più comuni della fibromialgia ma non la causa, che è ancora sconosciuta. Si pensa che qualcosa agisca come causa scatenante nelle persone che sono predisposte alla malattia. Alcune famiglie hanno un'incidenza più alta della malattia. Molti casi sembrano iniziare con un trauma fisico o una grave malattia, mentre altri casi insorgono senza un “evento” visibile.

Alcuni ricercatori pensano che i sintomi possono essere dovuti a disordini del sonno, mentre altri credono che la fibromialgia può essere dovuta a un microrganismo. Altri ancora sospettano che la causa sia un alterato metabolismo del muscolo scheletrico o un'iperattività del sistema immunitario. Molti ricercatori credono che la fibromialgia sia “tutto nella testa” nel senso che – non dovuta a depressione o stress ma ad alterato processo del dolore e a cambiamenti nei neurotrasmettitori nel cervello. Mentre le domande su cosa causa la malattia possono essere anni lontani, i medici possono ora identificare i pazienti con la fibromialgia e tentare di aiutarli a condurre relativamente una vita normale.

avanti
Questo contentuto è stato modificato il 06.05.2008